Virgilio Sport

ATP 250 Brisbane, domani mattina Nadal sfida Thiem. Sorpresa: Safiullin elimina Shelton

Alle 9.30 italiane a Brisbane è in programma la sfida che segna il debutto in singolare di Nadal a 351 giorni dall'ultima partita. Intanto, Shelton subito fuori.

Pubblicato:

Roberto Barbacci

Roberto Barbacci

Giornalista

Giornalista (pubblicista) sportivo a tutto campo, è il tuttologo di Virgilio Sport. Provate a chiedergli di boxe, di scherma, di volley o di curling: ve ne farà innamorare

L’attesa è ormai agli sgoccioli: 351 giorni dopo la sconfitta contro Mackenzie McDonald nel match di secondo turno degli Australian Open, Rafael Nadal è pronto a tornare in campo anche in singolare. Lo farà nella mattinata italiana di martedì 2 gennaio, quando a Brisbane sarà già sera (non scenderà in campo prima delle 19,30 locali, le 9.30 in Italia: diretta su Sky Sport 1) e quando dall’altra parte della rete troverà Dominic Thiem, uno dei veterani del circuito ATP, passato per le qualificazioni (dove peraltro ha battuto Giulio Zeppieri) e pronto a sfidare Rafa in un match che vedrà tantissimi appassionati collegati da ogni parte del mondo.

Il ritorno più atteso, ma non l’inizio della passerella d’addio

Nadal torna a giocare dopo lo stop più lungo della sua carriera, e in doppio ha già fatto vedere di star bene, al netto della sconfitta rimediata in coppia con Marc Lopez contro gli australiani Purcell e Thompson (decisamente più avvezzi a giocare in doppio). Lo spagnolo s’è allenato in questi giorni con tanti dei suoi possibili rivali e ha fatto capire di sentirsi in buona condizione di forma, pur mettendo le mani avanti: Non aspettatevi che torni e vinca il torneo, quantomeno non è nelle mie intenzioni pensare di tornare e fare in modo che tutto sia come prima”.

Parole a cui hanno fatto seguito quelle legate al proprio futuro: “Non posso prevedere cosa accadrà nei prossimi mesi. Quando ho detto che probabilmente a fine 2024 lascerò l’attività l’ho fatto perché sono consapevole che la percentuale è piuttosto alta, anche se non ne ho la certezza. Ad oggi sono portato a pensare che queste saranno le mie ultime partite in Australia, ma ci tengo a ribadire di non aver mai detto che questa sarà la mia ultima stagione. È una possibilità, ma non è detto che le cose andranno diversamente”.

Sopresa: Shelton subito eliminato. Rune avanti a fatica

Intanto a Brisbane non sono mancate le sorprese nella seconda giornata di gare. È caduta ad esempio la testa di serie numero 3, l’americano Ben Shelton, battuto in tre set dall’ostico Roman Safiullin, che troverà agli ottavi l’australiano Alexei Popyrin, che sempre in tre set ha superato il connazionale O’Connell.

Un ostacolo in meno, dunque, per la testa di serie numero 1 Holger Rune, che a sua volta ha dovuto faticare e non poco per avere ragione dell’australiano Max Purcell, che dopo aver battuto Nadal in doppio sognava un altro scalpo eccellente (ha vinto 6-4 il primo set, poi però ha ceduto alla distanza 6-4 6-2). Rune adesso troverà agli ottavi il russo Alexander Shevchenko, che ha superato agilmente in due set il francese Van Assche. Avanti anche la testa di serie numero 2, cioè il bulgaro Grigor Dimitrov, che nella sfida più affascinante e titolata di primo turno ha piegato in tre set Andy Murray, che s’era illuso di poter far sua la posta dopo aver vinto il primo parziale 6-4 (poi 7-5 6-2 per Dimitrov).

Arnaldi, strada in salita: deve recuperare un set a Fucsovics

La pioggia ha fermato Matteo Arnaldi, impegnato in un match piuttosto complicato contro l’ungherese Marton Fucsovics, bravo a prevalere in coda a un primo set molto equilibrato, risolto da un devastante dritto del magiaro sul punteggio di 5-5. Nel secondo set Arnaldi ha perso il primo game sul servizio del rivale e al momento dell’interruzione aveva conquistato il primo punto nel game successivo.

Il ligure è l’unico italiano in tabellone, dal momento che Gaio, Giannessi e Zeppieri non hanno superato le qualificazioni, e qualora dovesse avanzare agli ottavi troverebbe uno tra Sebastian Baez, testa di serie numero 6, e lo sloveno Klein, arrivato dalle qualificazioni (lucky loser). Eventualmente ai quarti troverebbe il vincente della sfida tra Safiullin e Popyrin. Chi invece vincerà la sfida tra Nadal e Thiem troverà agli ottavi il vincente del confronto tra la testa di serie numero 8 Aslan Karatsev e l’australiano Jason Kluber.

WTA 500 Brisbane, Camila Giorgi vince in rimonta

In campo femminile è cominciato bene il 2024 di Camila Giorgi, che battendo Peyton Stearns in rimonta al terzo set ha conquistato l’accesso al secondo turno del torneo WTA 500 di Brisbane, dove affronterà ora la lettone Ostapenko, numero 3 del seeding.

Non sa ancora come andrà finire il suo match Lucia Bronzetti, che è stata costretta a fermarsi a causa della pioggia quando però era avanti di un set contro la statunitense Ashly Krueger, che pure è avanti nel secondo 3-2 dopo aver strappato il servizio alla giocatrice romagnola. Chi vince peraltro si troverà “in dono” nientemeno che la testa di serie numero 1 Aryna Sabalenko, che al primo turno ha goduto di un bye.

Leggi anche:

Falkesteiner Hotel & Spa Falkesteinerhof

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...