Virgilio Sport

Australian Open, Tsitsipas su Sinner: "E' più freddo di Berrettini"

Sarà molto dura per Tsitsipas superare questo Sinner visto il livello visto oggi. Contro Fritz il greco ha faticato non poco, e con l'altoatesino non sarà sufficiente.

Pubblicato:

Australian Open, Tsitsipas su Sinner: "E' più freddo di Berrettini" Fonte: Getty Images

Il greco Stefanos Tsitsipas sarà l’avversario dell’altoatesino Jannik Sinner ai quarti di finale dell’Australian Open, prima volta per l’italiano a questo punto del torneo di Melbourne. Il greco ha passato il suo turno battendo in rimonta 3-2 Taylor Fritz, in una partita molto più complicata del previsto.

Tra due giorni l’appuntamento con Sinner, col greco consapevole di dover sensibilmente alzare il proprio livello di gioco se vuole avere una chance di superare questo Sinner. Nella conferenza stampa post-match, Tsitsipas parla del suo prossimo avversario:

“Mi sentivo come se ci fossero dei momenti in cui mi sono messo sulla difensiva e non stavo cercando di tirare troppo, e continuavo a parlare da solo e continuavo a dire: ‘Colpisci la palla, prenditi il rischio’. Alla fine parlare da solo mi ha aiutato, quella voce è diventata una realtà nel quinto set. Bene, sono giunto alla conclusione che non posso stare troppo tempo a difendermi, non posso stare troppo nello scambio. Devo farlo muovere e devo essere aggressivo allo stesso tempo. E una cosa che dovevo evitare a tutti i costi è quella di impedirgli di mantenere corti gli scambi, perché il quinto set è stato il momento della partita in cui le cose sono diventate davvero fisiche ed ero pronto fisicamente a mettere molto sforzo in ogni singolo punto e a farlo lavorare per ogni singolo punto. Non volevo che prendesse punti gratis senza lavorare sodo per ottenerli”.

Il numero 4 del seeding spiega anche chi preferisce affrontare tra Sinner e Berrettini, i due italiani presenti ai quarti:

“Tra Sinner e Berrettini contro chi preferisco giocare? Non ci ho giocato abbastanza per rispondere a questa domanda. Non è che io abbia una rivalità con loro come quella di Nadal e Djokovic. Sinner sta nel tour da meno di due anni. Matteo da più tempo. Ho giocato contro di lui un paio di volte in più rispetto a Jannik. Considero Matteo un servitore molto più forte di Jannik, il che significa che genera più potenza e precisione con il suo servizio e ottiene più punti gratuiti dal suo servizio rispetto a Jannik”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...