Virgilio Sport

Brasile-Corea del Sud: verdeoro superfavoriti anche grazie a tre tabù

Verdeoro e asiatici in campo a Doha lunedì alle 20: in palio un posto per i quarti di finale

04-12-2022 20:41

Brasile e Corea del Sud si affronteranno lunedì alle 20 a Doha per un posto nei quarti di finale di Qatar 2022. I verdeoro sono superfavoriti dopo aver vinto agevolmente il proprio girone, anche se nell’ultima partita hanno subito una sconfitta ininfluente con il Camerun. I coreani sono arrivati invece secondi nel loro gruppo, estromettendo Uruguay e Ghana.

Tutto dice Brasile, non solo per la differenza di qualità ma anche per i numeri e la cabala: la Seleçao ha sempre superato gli ottavi di un Mondiale nelle ultime sette edizioni, un record che dura dal 1994 e potrebbe essere ritoccato. Di contro la Corea del Sud non ha mai vinto ai Mondiali contro una sudamericana ed ha passato gli ottavi in una sola occasione, contro l’Italia nel 2002 nel Mondiale disputato in casa.

I precedenti tra Brasile e Corea del Sud

Brasile e Corea del Sud si affronteranno per l’ottava volta nella loro storia, la prima in una partita ufficiale e non amichevole. Il Brasile ha vinto sei delle sette gare precedenti, di cui l’ultima per 5-1 solo lo scorso giugno.

I numeri del Brasile ai Mondiali

Il Brasile ha superato gli ottavi di finale in tutte le ultime sette occasioni in cui li ha disputati ai Mondiali, non vincendo nei novanta minuti solamente una volta, avanzando solo dopo i calci di rigore nel 2014 contro il Cile. L’ultima volta che la Seleçao è stata eliminata a questo punto del torneo risale al 1990, contro l’Argentina in Italia.

E’ un Brasile diesel: i sudamericani non hanno trovato la rete nel primo tempo in tutte le ultime cinque partite ai Mondiali, la propria striscia più lunga insieme a quella registrata nel 1994. La squadra di Tite ha inoltre perso quattro delle ultime 10 partite disputate ai Mondiali (5V, 1N) – le quattro sconfitte precedenti erano invece arrivate in 36 gare (26V, 6N).

L’arma in più del Brasile è Rodrygo, che ha fatto ammonire tre avversari in questo Mondiale, compresi due nell’ultima sfida contro il Camerun: più di ogni altro calciatore ancora nella competizione, pur avendo giocato solo 114 dei 270 minuti a disposizione.

I numeri della Corea del Sud ai Mondiali

La Corea del Sud non ha mai battuto una nazionale proveniente dal Sudamerica al Mondiale, pareggiando due volte e perdendo quattro.

Per la Corea del Sud è la prima sfida ad eliminazione diretta in un Mondiale dal 2010, quando venne eliminata dall’Uruguay agli ottavi (1-2). In precedenza, ha vinto solo una delle cinque partite subito dopo la fase a gironi nella competizione: nel 2002 contro l’Italia di Trapattoni.

Tra Portogallo e Corea del Sud, Paulo Bento ha perso solo una delle ultime cinque partite ai Mondiali, e per la prima volta allenerà una squadra oltre i gironi della competizione: potrebbe diventare il primo tecnico portoghese capace di vincere una partita a eliminazione diretta a un Mondiale.

La Corea del Sud ha segnato 11 degli ultimi 12 gol al Mondiale nel secondo tempo, quattro degli ultimi sette dal novantesimo in poi: l’unica rete prima dell’intervallo è stata quella di Kim Young-Gwon contro il Portogallo nell’ultimo turno.

Al 91′ minuto dell’ultima partita, la stella Son Heung-Min ha partecipato per la prima volta a un gol in questo Mondiale con la Corea del Sud, fornendo l’assist per Hwang Hee-Chan per la rete che è valsa la qualificazione agli ottavi. Son è ancora alla ricerca del primo gol in questo Mondiale, dopo averne segnati due nel 2018 e uno nel 2014.

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...