Virgilio Sport

Calciopoli, Moggi: Guardalinee che ci odiava indagato per truffa

L'ex dg della Juve riapre il capitolo su arbitri e sentenze

Pubblicato:

Calciopoli, Moggi: Guardalinee che ci odiava indagato per truffa Fonte: Ansa

Prima c’era stato il caso Palamara, uno dei giudici di Calciopoli che recentemente è stato estromesso dalla magistratura, ora la cronaca offre un nuovo spunto a Luciano Moggi per contestare la serietà di chi accusava la sua Juventus e che determinò lo scoppio dello scandalo. Si parla del guardalinee Cristiano Copelli, che risulterebbe indagato per truffa aggravata. Moggi scrive un post su Facebook in cui rivela alcuni aneddoti, tornando su quel nervo scoperto di Calciopoli.

Moggi ricorda Reggina-Juve con Paparesta

Scrive Moggi: “Fino a quando sarò io ad arbitrare, la Juventus faticherà a vincere…” Amici, vi ricordate di quando io in occasione di Reggina – Juventus, famosa per il sequestro di Paparesta che non è mai avvenuto, litigai con lui e con il suo assistente di linea Cristiano Copelli perché ci aveva annullato un goal valido e non ci aveva dato un rigore? Era lo stesso che a Torino in occasione di una Supercoppa con l’Inter annullò un goal valido di Trezeguet che ci fece perdere la Supercoppa. In quei tempi mi riferirono da Mantova che questo signore avrebbe detto a più persone che fino a quando avesse arbitrato lui, la Juventus avrebbe avuto difficoltà a vincere”.

Poi aggiunge: “Da quanto si legge sui giornali avrete appreso che Cristiano Copelli è attualmente indagato per truffa aggravata nei confronti dello Stato nel gioco di Gratta e Vinci per circa 27 milioni in concorso con la compagna. Questo vi potrà far capire la serietà di alcune persone che hanno iniziato a colpire la Juventus ed hanno creato Calciopoli”.

I tifosi si dividono sui social

Fioccano centinaia di reazioni: “Quello che mi ha sempre sconvolto, però, è la Società, che rimane inerme, mentre ci sarebbe molto da dire e da fare alla luce di molti fatti venuti fuori col tempo” o anche: “Li abbiamo visti Paparesta &c che hanno fatto fallire il Bari“.

C’è chi scrive: “La cosa che fa rabbrividire in questa vicenda e che l allora presidenza della Federcalcio Carraro nn fu nemmeno sanzionato nonostante le sue raccomandazioni….ed è ancora in cerca di qualche carica istituzionale…da radiarlo immediatamente”. Numerose però anche le voci contrarie: “Da quale pulpito viene la predica…. Da chi a tutti gli arbitri aveva regalato schede telefoniche estere per non essere rintracciato…”,

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...