Virgilio Sport

Cesari fa chiarezza su rigori non dati a Juve e Napoli

L’ex arbitro riscontra spesso mancata uniformità di giudizio

26-10-2020 11:30

Non sono piaciuti a Graziano Cesari molti degli arbitri che sono stati impegnati in questo weekend di serie A. L’ex arbitro genovese a Pressing fa le pulci agli ex colleghi e analizzando la moviola, su Italia1, condanna soprattutto la difformità di giudizio non solo tra i diversi arbitri ma anche dello stesso direttore di gara in situazioni simili oltre a bacchettare il mancato utilizzo del Var in casi assai sospetti.

Cesari bacchetta anche Fourneau

Cesari parte dal primo episodio in Genoa-Inter: “Partiamo dal fallo di Lautaro su Goldaniga, l’arbitro ha estrattto solo il giallo e per me può anche andar bene ma ce lo devono spiegare con chiarezza, finora abbiamo visto provvedimenti di tutti i tipi. Per questo intervento Chiesa era stato espulso, il fallo di Tonelli su Kulusevski ha avuto solo giallo e quello di Kessie su Hakimi proprio niente. Ancora in Fiorentina-Udinese Castrovilli va duro su Pussetto ancora giallo nonostante la foga che mette il giocatore viola eppure è lo stesso arbitro di Crotone, ovvero Fourneau. Insomma non c’è uniformità di giudizio, Rizzoli ha dato indicazioni chiare ma i provvedimenti sono sempre diversi”.

Cesari condanna Var e Doveri

Poi Cesari analizza Benevento-Napoli: “A cambio di campo, Lozano cerca un controllo non perfetto ma Doveri ha tutti davanti e vede solo le spalle di Foulon che lo spinge: è rigore netto, Gattuso protesta giustamente ma perché l’arbitro non va a vedere il Var? Mi chiedo: Come ha fatto a giudicare l’episodio?. Era lontanissimo dall’azione, dalla sua posizione aveva tante gambe davanti. Era distante, per cui il VAR avrebbe dovuto richiamare la sua attenzione. Calcio di rigore netto su Lozano non concesso al Napoli. Con la nostra lente di ingrandimento si vede benissimo il contatto”.

Per Cesari c’era un rigore per la Juve

Poi Cesari analizza le tante proteste per Juve-Verona. Si parte dai due gol annullati: “Guardate Colley è in fuorigioco anche se di pochissimo, anche per il gol annullato alla Juve è la stessa cosa: la spalla sinistra di Morata è un pochino più avanti della spalla dell’avversario: pochi centimetri ma dobbiamo accettare il regolamento”.

Poi Cesari aggiunge: “Le proteste sono più vibranti per i mancati rigori: prima la trattenuta di Faraoni su Bernardeschi ma il piede sinistro dello juventino arriva sulla linea bianca e si sbilancia, fa bene Pasqua per me a far continuare l’azione. La seconda situazione è più grave e mi chiedo perché il Var non sia intervenuto: la spinta di Lovato a Ramsey c’è, Ramsey cerca di controllare col destro ma il ginocchio sinistro di Lovato gli va sul tallone e questo è rigore. Forse la gestualità dell’arbitro ha impedito l’intervento di La Penna al Var”

Cesari fa chiarezza su rigori non dati a Juve e Napoli Fonte: Ansa

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...