Virgilio Sport

Colbrelli e la vittoria della Parigi-Roubauix: i sospetti dei francesi

Media francesi contro Sonny Colbrelli dopo la vittoria della Parigi-Roubauix: titoli e contenuti sui siti transalpini gettano ombre sul successo italiano

Pubblicato:

In questo 2021 abbiamo imparato ad accogliere la veemenza delle allusioni con la consapevolezza della straordinaria qualità di cui l’Italia, i suoi talenti, sono capaci. Anche Sonny Colbrelli, che ci ha emozionato e commosso avvolto dal fango per la vittoria della Parigi-Roubauix, è rimasto vittima di una macchina (verrebbe da dire del fango) che aveva già coinvolto Marcell Jacobs e gli italiani che hanno vinto in ogni dove, Eurovision compreso.

Parigi-Roubauix: le accuse a Colbrelli dei media francesi

La vittoria in una ristretta volata nel velodromo della città delle Fiandre francesi ha reso Sonny il migliore, ha realizzato il sogno di un velocista che si è scoperto maestro delle classiche vincendo la Regina di queste durissime gare, con un percorso infernale nel caso specifico.

Colbrelli ha gioito con una esultanza esplosiva, che già non era stata gradita dai media francesi dai titoli letti sui siti principali, compreso quello de Le Parisien.

“Questo è davvero il mio anno, non potrei essere più felice – ha detto Colbrelli dopo il trionfo di domenica, sottolineando come scollinati i 30 anni si sia scoperto campione competitivo ai massimi livelli – Questa vittoria arriva in un momento importante della mia vita, adesso che ho raggiunto la maturità sono arrivati i risultati importanti, prima il campionato italiano e poi quello europeo. Questa vittoria è la conferma che sto andando nella direzione giusta. Adesso non mi fermerò e continuerò sulla mia strada, che mi sembra che sia quella giusta, cercando di ottenere nuovi risultati”.

I cambiamenti di Sonny Colbrelli per vincere

L’attacco, neanche troppo isolato e casuale, della testata transalpina non è stato l’unico: “Vincitore della Parigi-Roubaix, Sonny Colbrelli getta una nuova pietra nel mare dei sospetti”, titola Le Dauphiné libéré. Ed ancora il quotidiano ricorda che il ciclista lombardo “ha vinto a 31 anni la Parigi-Roubaix alla sua prima partecipazione, una prestazione senza precedenti da quando ci riuscì Jean Forestier nel 1955”.

Le accuse legate al Tour de France nei confronti del team Bahrain

Insomma, non l’hanno presa benissimo e toni simili si sono visti anche su altri siti, come quello de Le Sud-Ouest che ancora una volta ha rincarato la dose di un certo disprezzo e un bel carico di aggettivo e di sospetti. Come ricorda Repubblica, d’altronde, anche Vermeersch e Van der Poel, il secondo e il terzo della Roubaix 2021, sono esordienti e Colbrelli da tempo non è più solo un velocista, le accuse francesi hanno radici che si ramificano fino alla scorsa primavera, quando il lavoro della Bahrain Victorious, il team di Colbrelli, ha portato a risultati insperati sulla carta complice anche dieta, mental coach e lavoro di allenamento differenziato di preparazione.

I francesi hanno soprattutto fatto riferimento al blitz della Gendarmerie nell’hotel del team, durante l’ultimo Tour de France. Un affondo, l’ennesimo affronto.

VIRGILIO SPORT

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...