,,
Virgilio Sport SPORT

Coulibaly come Eriksen, Rodriguez come Kjaer: il gesto dell'ex Real

Paura a Doha in Qatar dove il giocatore Coulibaly crolla a terra privo di sensi, fondamentale il soccorso dell'ex Real e Bayern in passato vicino al Napoli

14-01-2022 09:54

Immagini di grande tensione, una paura incredibile. Un film già visto, una storia già raccontata, per fortuna con un lieto fine. Quanto successo in Qatar è molto simile a quanto già vissuto negli ultimi Europei della scorsa estate. Durante il match tra Al Rayyan e Al Wakrah ad un certo punto Ousmane Coulibaly è crollato improvvisamente a terra. Tra i primi a soccorrerlo l’ex Real Madrid James Rodriguez. La sua freddezza ha consentito al giocatore esanime a terra di attendere in posizione corretta l’arrivo dei soccorsi medici. Proprio come successo a Christian Eriksen a Euro 2020.

James Rodriguez, il gesto che ha salvato Coulibaly

Durante il primo tempo della gara tra Al-Rayyan e Al-Wakrah, valida per la Qatar Stars League, Ousmane Coulibaly, difensore della squadra ospite, è crollato a terra gettando nel panico compagni ed avversari. James Rodriguez l’ha posizionato lateralmente, in modo che potesse respirare senza problemi, evitando il soffocamento e consentendo le successive cure da parte del personale sanitario.

Mukhtar Shabaan, medico della squadra qatariota dell’Al Wakrah, ha dichiarato che James Rodríguez, avendo sistemato correttamente la testa di Ousmane Coulibaly in modo che potesse respirare. Il giocatore era in preda alle convulsioni. Poi fortunatamente è stato rianimato e poi trasportato in ospedale, dove ora è fuori pericolo.

Chi è Ousmane Coulibaly, il giocatore colpito da malore

Coulibaly è un calciatore dell’Al-Wakrah, classe 1989. E’ un difensore centrale in grado di disimpegnarsi bene sia a destra che a sinistra. Può essere impiegato anche in zona di terzino destro. Nel corso della sua carriera ha indossato le maglie di Stade, Guingamp B, Platanias, Panathinaikos.

Attimi di paura come per Eriksen ad Euro 2020

Le immagini hanno rievocato alla mente quello che è successo lo scorso 12 giugno nella partita tra Danimarca e Finlandia, terza gara dei campionati Europei di calcio. L’allora centrocampista dell’Inter, Christian Eriksen, mentre batteva un fallo laterale si è accasciato sul campo privo di sensi. Ha passato diversi minuti a terra. Tra i primi a soccorrerlo il difensore del Milan, Simon Kjaer che insieme ai compagni, seppur in lacrime, al pari dei tifosi presenti sugli spalti, ha creato una sorta di cordone di sicurezza intorno al compagno per evitare che venisse ripreso in quelle condizioni e al tempo stesso cercò di rassicurare la moglie e la figlia di Eriksen presenti allo stadio. Quel gesto ha portato il difensore rossonero a ricevere diversi premi fair play.

James Rodriguez, un talento mai esploso e quella suggestione Napoli

James David Rodríguez Rubio è un fantasista colombiano che si è messo in vetrina nel Mondiale del 2014 in Brasile con la maglia della sua Nazionale. Attirando così diversi club europei. Fin lì aveva giocato con buona carriera nel Porto e nel Monaco. Poi mise gli occhi su di lui il Real Madrid che lo presentò in pompa magna come uno dei grandi che avrebbe vestito la maglia dei Galacticos. Non furono tutte gioie per lui che con la maglia dei Blancos non si è mai riuscito ad imporre definitivamente.

Senza infamia e senza lode nemmeno la sua avventura al Bayern Monaco dove gioca in prestito un paio di stagione ma anche qui senza mai tornare sui livelli che il suo Mondiale in Brasile aveva fatto intravedere. Su di lui si è spesso interessato il Napoli, specie durante le due stagioni di Ancelotti in panchina che proprio al Bayern lo aveva avuto, ma non se ne fece mai nulla. Dopo una stagione in Premier all’Everton, James ha strappato un buon contratto in Qatar lontano dal calcio che conta.

SPORTEVAI

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...