Virgilio Sport

Covid, obbligo vaccinale in Italia: l'Uefa può punirci in Europa

La decisione di escludere i non vaccinati dai campi della Serie A non è piaciuta e adesso le italiane rischiano in Champions, EL e Conference.

02-01-2022 13:15

Il Covid è tornato a fare paura, in Italia e non solo. Nel Bel Paese sono ad esempio addirittura un milione i positivi, gli ultimi provvedimenti imposti dal Governo non hanno interrotto l’avanzata della pandemia. Anche il mondo dello sport sta accusando il colpo. Tanti atleti sono stati contagiati, per questo motivo sono state prese delle misure ad hoc.

Italia, la scelta dell’obbligo vaccinale

Dal 10 gennaio, il “Grenn pass rafforzato” consentirà l’accesso negli impianti sportivi solo agli atleti vaccinati. Nulla da fare quindi per i “no vax”, che fino a questo momento se l’erano cavata sottoponendosi a tamponi periodici.

Italia, Costa e le mosse anti-Covid 

Il sottosegretario alla Salute Andrea Costa ha spiegato la scelta presa: “Il nostro Paese ha scelto un percorso graduale, mentre in altre realtà europee gli stadi sono già chiusi. Comunque non vedo all’orizzonte ulteriori restrizioni. Certo, molto dipenderà dall’andamento dei prossimi giorni, le prime evidenze scientifiche ci fanno capire che c’è una variante molto più contagiosa del Covid ma che gli effetti siano meno invasivi rispetto alla precedente. La riduzione al 50% negli stadi credo ci permetta di affrontare le prossime settimane.

Con gli ultimi provvedimenti abbiamo voluto distinguere ulteriormente chi si vaccina da chi decide di non farlo. Gli atleti no vax non possono più giocare. La pandemia ha dimostrato che ha una grande dinamicità, non possiamo permetterci di vanificare i sacrifici che facciamo da due anni. E allo stadio si va solo se vaccinati o guariti, con il semplice tampone non si può già dal precedente provvedimento”.

L’Uefa può punirci

L’obbligo vaccinale in Italia non è però particolarmente piaciuto all’Uefa. E’ d’altronde una scelta non adottata da altri paesi europei, quindi chi verrà a giocare nei campi italiani non potrà schierare i giocatori non vaccinati. 

La Uefa potrebbe così prendere una decisione drastica in vista dei prossimi match di ChampionsEuropa League e Conference: far disputare le partite casalinghe delle italiane in campo neutro, evidentemente in un paese in cui i calciatori non siano obbligati a vaccinarsi. Una possibile mossa che riguarda perciò Juventus, Inter, Lazio, Napoli, Atalanta e Roma, le sei squadre italiane impegnate nelle competizioni continentali.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Genoa - Udinese

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...