Virgilio Sport

Tragico incidente: Cristian Ghilli, campione di skeet, muore a 19 anni

Il campione mondiale juniores di skeet si era piegato a fine battuta e sarebbe così partito un colpo, fatale: così è scomparso a 19 anni Cristian Ghilli

07-01-2022 12:01

Non è riuscito a superare le conseguenze di quell’emorragia devastante, dopo quel maledetto e imprevedibile incidente, che ha stroncato Cristian Ghilli ad appena 19 anni. Cristian, campione mondiale juniores di skeet, era rimasto ferito gravemente a conclusione di una battuta di caccia con gli amici nei boschi di Montecatini Val di Cecina, in provincia di Pisa.

Cristian Ghilli: la ricostruzione dell’incidente mortale

Un avvenimento drammatico quanto imprevisto: Ghilli, secondo la ricostruzione riportata da La Nazione, è rimasto ferito da un colpo di fucile all’addome e alla mano partito accidentalmente dal suo fucile, mentre raccoglieva i bossoli della battuta di caccia organizzata con alcuni amici nel giorno dell’Epifania.

Le condizioni del ragazzo sono apparse subito molto gravi: trasferito in ospedale in codice rosso dopo l’intervento del 118, i medici hanno tentato un disperato intervento chirurgico all’addome per arrestare la grave emorragia in corso, senza riuscire a salvare la vita a questo giovane campione, che avrebbe dovuto compiere a breve 20 anni.

La carriera sportiva di Cristian Ghilli

Cristian Ghilli avrebbe compiuto 20 anni a breve, come ricordavamo: era infatti nato nel 2002 a Pontedera e viveva a Ponteginori, con la sua famiglia. Fin da bambino aveva coltivato la passione per il tiro a volo, incasellando un successo dietro l’altro.

L’ex campione olimpico Andrea Benelli lo aveva inserito nella squadra italiana che ha partecipato al campionato del mondo jr a Lima, in Perù dove Ghilli si era laureato campione del mondo a squadre, specialità skeet, campione del mondo mix team in coppia con Sara Bongini e medaglia di bronzo individuale.

Ghilli: il ricordo sui social di amici e compagni

Tra lo sconcerto di familiari e amici, emerge il grande affetto per questo ventenne che aveva già dimostrato il suo valore sportivo: sui social i post in suo ricordo e di saluto degli affetti, dei compagni e le testimonianze:

“Ciao, amico mio”, uno dei primi post pubblicati su Instagram. “Perché sono sempre i migliori che se ne vanno , sempre i più buoni di cuore e tu lo sei stato , un ragazzo d’ oro a cui ho avuto il piacere di dare consigli per la sua crescita sportiva . Solo 19 anni non è giusto e non c è nessuna spiegazione a quel che ti è accaduto . Riposa in pace Cristian Ghilli e allenati tra gli angeli un giorno ci rivedremo e ti sfidero’ in una bella serie . Ciao Ghillino così mi piaceva chiamarti”, ha scritto un altro amico su facebook , in ricordo di Cristian.

Il cordoglio della Fitav Toscana

Sui social è comparso il messaggio, straziante, pubblicato dalla Fitav Toscana che ha sottolineato il temperamento e la passione di Cristian per questo sport:

“Stasera siamo stati scossi da una terribile, devastante notizia..
ed ancora stentiamo a credere che tutto ciò sia vero..
Nel pomeriggio di ieri, 6 Gennaio, il nostro Cristian Ghilli ci ha abbandonato, spengendosi
in ospedale all’età di 19 anni.
Un terribile incidente lo ha strappato alla vita, e non possiamo fare altro che raccoglierci tutti insieme intorno a questo lutto infame, con l’anima straziata ed il cuore rotto in miliardi di pezzi…
Cristian era un ragazzo solare, scherzoso e divertente, con un sorriso sempre pronto da sfoderare, amico di tutti, generoso, gentile, leale.
Temibile avversario ma solo in pedana, con l’attitudine morale di un Vero Campione, e la grandezza agonistica pari ad un Professionista, anche se ancora di così giovane età.
Tutta Fitav Toscana lo ricorda per le sue imprese sportive, ma soprattutto per il bravo ragazzo che era, e per tutti i momenti spensierati e felici trascorsi insieme, in pedana e fuori, in trasferta o agli allenamenti, parte insieme a lui di un percorso bellissimo che è quello del Settore Giovanile, attraverso cui era cresciuto molto come agonista e come persona.
Ancora ci sembra incredibile stare qua a scrivere di lui, realizzando che non è più con noi..
Ci uniamo al profondo cordoglio della Famiglia, che abbracciamo con il cuore aperto, in una stretta affettuosa e forte, in mezzo a tutta questa desolazione…
Cristian è e sarà per sempre con noi..
E’ stata la nostra stella luminosa, e adesso continuerà ad illuminare i nostri passi anche da lassù…
Ti vogliamo tanto bene Cri.
Un abbraccio infinito da tutti i tuoi compagni di squadra, dai nostri Tecnici, dal Tav Cecina, dalla tua Delegata, dalle Asd Toscane, dai tanti amici di Fitav Toscana, dagli amici di tutta Italia e dall’intera Federazione.
Fai Buon Viaggio 💔❤
#buonviaggio #ciaocristian #buonviaggioamicomio #💔 #senzaparole #nocomment #saraisempreconnoi #❤”.

Anche la Federazione Nazionale ha desiderato unirsi al ricordo di Cristian, rivolgendosi alla famiglia e tracciando un ritratto breve, ma significativo di questo ragazzo:

“La Federazione Italiana Tiro a Volo con il presidente Luciano Rossi si stringe alla famiglia di Cristian Ghilli, giovane promessa toscana del tiro a volo italiano, scomparso tragicamente in un incidente poche ore fa. Il giovane skeettista ad ottobre scorso si era laureato Campione del Mondo a squadre e nel Mixed Team, corredando l’oro con un terzo posto individuale nel Mondiale di Lima, in Perù. A maggio 2021 aveva vinto l’oro nella gara individuale, a squadre e Mixed Team nel Campionato Europeo di Osjiek in Croazia. Diamo il nostro saluto commosso a un talento strappato troppo presto alla vita, con rispetto, silenzio, cordoglio davanti a una tragedia che lascia tutti sconvolti. Che la terra ti sia lieve, ciao Cristian”.

VIRGILIO SPORT

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...