,,
Virgilio Sport SPORT

De Ligt positivo al Covid, Momblano insorge e dice basta

Il giornalista di fede bianconera si sfoga sul suo canale Youtube e respinge al mittente le illazioni dopo il contagio del difensore olandese.

Il terzo caso di positività al Covid in pochi giorni ha scatenato altre voci e pettegolezzi sulla Juventus. Dopo Alex Sandro e Cuadrado, anche De Ligt ha contratto il coronavirus. Il difensore olandese dovrà star fuori per qualche settimana, proprio in una fase della stagione ricca di impegni su più fronti. E il giornalista di fede bianconera Luca Momblano insorge sul suo canale Youtube.

De Ligt, lo sfogo di Momblano

Attraverso un video dai toni accorati, Momblano rivolge un messaggio chiaro: “Nessuno scherzi con la salute dei giocatori e con la gestione della salute da parte dei club. Non è un discorso che riguarda solo la Juve, ma tutti i club. Nessuno tiri fuori la storia che la Juventus ha fatto giocare un positivo, che si tratti di De Ligt o Piripicchio. Stop alle illazioni, per favore. Ne ho lette sin troppe sui gruppi Whatsapp, su Facebook, in privato. Basta. Su questioni come questa ci sarebbero gli estremi per la querela”.

Emergenza Juve, le soluzioni per Pirlo

Dopo lo sfogo, la riflessione: come sopperire all’emergenza? Il giornalista prende in esame diverse opzioni: “Col Sassuolo riposerà Danilo, entrato in diffida dopo il Milan. C’è Chiellini, c’è Demiral, insomma Pirlo ha a disposizione tante soluzioni per sopperire all’assenza di De Ligt. Il punto è: come stanno? Demiral sembra pronto dal punto di vista atletico e clinico, Chiellini invece si sente pronto e c’è una differenza sottile con l’esserlo davvero: non dimentichiamoci che combatte da un anno e mezzo con la voglia di rientrare, ma al momento ha un tempo nelle gambe. Peccato sia fuori Alex Sandro, il più jolly tra i jolly, che avrebbe fatto molto comodo in situazioni come questa”.

De Ligt fuori, le reazioni dei tifosi

Molti tifosi bianconeri condividono il senso delle parole del giornalista. “No alle illazioni, altrimenti non se ne esce…e se in campo avverso ci fosse stato qualche giocatore milanista positivo? Non è colpa di nessuno”, commenta Francesco. “Se riusciamo a uscire indenni da questa situazione estrema, poi non ci ferma più nessuno”, è l’auspicio di un altro tifoso. Ma non manca chi rivolge qualche velata critica alla Juve: “Chiellini scalpita?…speriamo non si rompa nel riscaldamento…certo Romero era di troppo, bisognava regalarlo all’Atalanta…”.

SPORTEVAI | 09-01-2021 12:30

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...