,,
Virgilio Sport

Ducati come la Ferrari: Jack Miller spiega perchè sono nel mirino sempre loro

Il pilota australiano ha evidenziato una particolare analogia tra la scuderia di Borgo Panigale e quella di Maranello.

04-10-2022 13:26

Ducati come la Ferrari: Jack Miller spiega perchè sono nel mirino sempre loro Fonte: Getty

È piuttosto singolare ma comunque meritevole di attenzione l’osservazione fatta da Jack Miller in merito alla lotta per il titolo iridato che sta vedendo coinvolta la Ducati, a suo avviso simile in diversi punti a quella condotta in F1 dalla Ferrari.

“Ho la sensazione che tutti abbiano un’opinione sui costruttori italiani. Se si guarda alla Formula 1, la Ferrari viene presa di mira a prescindere dalle decisioni prese. Lo stesso vale per la Ducati” ha affermato l’australiano a Motorsport.

“Questo accade perché i volti dei boss sono molto visibili, sono come dei personaggi e questo li rende più vulnerabili, li espone molto più degli altri. Chi criticheranno alla Yamaha, Lin Jarvis? Lin Jarvis lavora alla Yamaha, quindi è diverso. A parte questo, la Ducati ha le sue carte, ma ci sono molte variabili”.

Fra queste rientrano anche inevitabilmente le moto che, seppur con sponsorizzazioni diverse, battono la stessa bandiera della Ducati e che, proprio per questo, potrebbero incidere nella lotta al titolo. Anche su quest’argomento Miller ha un’opinione piuttosto chiara.

“Ma cosa succede se nessuno di questi piloti è in testa? Allora, nessuno dei piani che puoi progettare ha senso. Secondo me, quello che è successo a Motegi, in mezzo al gruppo, tra Pecco ed Enea, non sarebbe dovuto accadere. È stato stupido, è stato un esempio di un pilota che non aveva le idee chiare in quel momento. Mi sono già trovato in quella posizione, con Dovizioso ed anche con Bagnaia. E sono stato molto chiaro sul mio ruolo. Non c’è gloria nel lottare per il quarto o quinto posto. Ma questi ragazzi sono giovani ed affamati” ha dichiarato il classe 1995.

Leggi anche:

Caricamento contenuti...