,,
Virgilio Sport SPORT

Europa League, Gattuso ha imparato la lezione

"Farò poco turnover, c'ho già sbattuto ai tempi del Milan..": così il tecnico del Napoli alla vigilia della partita contro l'Az Alkmaar.

Nonostante l’emergenza che ha colpito la rosa olandese, Napoli-AZ si giocherà regolarmente.

Tocca dunque a Gennaro Gattuso presentare nella classica conferenza stampa della vigilia la gara d’esordio degli azzurri nella fase a gironi di Europa League: “Certo, il timore c’è come c’era contro il Genoa. Ma c’è anche quando si va fuori. Ma il calcio è un’azienda che sta perdendo tanto e noi abbiamo il dovere di farla continuare. Anche se le decisioni non possiamo prenderle noi”.

Guai a parlare di Europa League come obiettivo secondario: “L’Europa non è un fastidio, è un obiettivo – attacca Gattuso – Siamo contenti di giocarla, sappiamo i sacrifici che abbiamo fatto l’anno scorso. Giocare in Europa è importante e noi dobbiamo fare bene, impegnandoci per passare il turno. Questa competizione rappresenta tanto per noi. Ma pare che domani giocheremo contro degli scappati di casa. E invece lo scorso anno fino a un certo punto l’AZ era in testa con l’Ajax. Dovremo dare il massimo”.

In campo andrà la formazione migliore, o quasi: “Turnover? Ci ho già sbattuto i denti, ho provato a cambiare otto giocatori quando ero al Milan, ma così si mette in difficoltà anche chi gioca. Ci saranno tre-quattro giocatori che non hanno giocato con l’Atalanta che domani scenderanno in campo. Insigne è stato fermo 20 giorni e deve mettere benzina nelle gambe. Io spero di avere sempre la difficoltà di scegliere. Ho la consapevolezza di avere una squadra forte, sta a me e al mio staff fare meno danni possibili”.

Tornando al campionato, sono tanti coloro che vedono il Napoli in lotta per lo scudetto. Gattuso glissa: “Noi non scegliamo nessun obiettivo, cerchiamo sempre di giocare con la miglior formazione. Purtroppo abbiamo ancora due giocatori positivi al Covid. Pensiamo partita dopo partita, poi vedremo. Un rischio gestire l’abbondanza? Assolutamente no, anche perché si gioca ogni tre giorni e ci sarà spazio per tutti”.

 

OMNISPORT | 21-10-2020 16:02

Europa League, Gattuso ha imparato la lezione Fonte: Getty

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...