,,

Virgilio Sport

Europei di Roma: ancora gioie per l'Italia, oro Pilato e Paltrinieri

La tarantina vince i 100 rana nei quali Lisa Angiolini è argento, l'emiliano trionfa negli 800 stile libero. Miressi bronzo nei 100 stile libero dove Popovici fa il record del mondo.

13-08-2022 20:15

Ai campionati europei di nuoto di Roma non è stata una giornata straordinaria come ieri ma, per quanto riguarda le gare in vasca e in corsia, il bilancio è più che lusinghiero: due ori, un argento e due bronzi.

Europei di Roma: Pilato oro e Angiolini argento nei 100 rana

Tutti i tifosi della piscina del Foro Italico aspettavano l’oro di Benedetta Pilato nei 100 rana femminili e la 17enne fuoriclasse tarantina non ha tradito trionfando col tempo di 1’05”97. Pochi però si aspettavano l’argento di Lisa Angiolini, 10 anni più anziana della pugliese, che fa la gara della vita vincendo l’argento in 1’06”34, il bronzo se lo prende la lituana Ruta Meilutyte in 1’06”50. Per Benedetta è il secondo titolo continentale in vasca lunga, il secondo sui 100.

Europei di Roma: Paltrinieri oro e Galossi bronzo negli 800 stile libero

L’altro momento clou era quello degli 800 stile libero e anche Gregorio Paltrinieri ha rispettato le attese vincendo il suo sesto oro europeo in vasca lunga, il terzo su questa distanza. Il 27enne fuoriclasse di Carpi trionfa in 7’40”86, l’argento va al tedesco Lukas Mertens in 7’42”65 e il bronzo se lo aggiudica un altro azzurro, il 16enne Lorenzo Galossi, che con 7’43”37 stabilisce il record mondiale juniores.

Europei di Roma: Miressi bronzo nei 100 stile libero, Popovici record del mondo

Nei 100 stile libero maschili Alessandro Miressi vince il bronzo in 47”63 in una gara in cui il rumeno David Popovici trionfa stabilendo il nuovo record del mondo in 46”86, 5 centesimi meno di quello del brasiliano Cesar Cielo Filho che risaliva al 2009 e l’aveva stabilito proprio a Roma ai Mondiali, argento all’ungherese Kristof Milak in 47”47, sesto Lorenzo Zazzeri in 48”10.

Europei di Roma, le altre gare

Le altre gare. Nei 200 stile libero femminili Alice Mizzau e Antonietta Cesarano non riescono a qualificarsi per la finale chiudendo con l’undicesimo e il dodicesimo tempo in 1’59”59 e 1’59”84. Niente medaglie nei 200 dorso maschili con Matteo Restivo quinto e Lorenzo Mora sesto in 1’57”30 e 1’57”43, oro al francese Yohann Ndoye Brouard in 1’55”62, argento all’ungherese Benedek Kovacs in 1’56”03, bronzo al britannico Luke Greenbank in 1’56”15.

Nessuna azzurra nella finale dei 50 farfalla femminili e oro all’eterna svedese Sarah Sjöström in 24”96, argento alla francese Marie Wattel in 25”33, bronzo all’olandese Maaike De Waard in 25”62. Nei 100 farfalla maschili Matteo Rivolta va in finale col quinto tempo, 51”61, fuori Federico Burdisso, decimo in 51”82. Nei 50 dorso femminili una straordinaria Silvia Scalia va in finale col miglior tempo e il record italiano in 27”39, fuori Costanza Cocconcelli, dodicesima in 28”22. Bravissimo anche Luca Pizzini, che va in finale nei 200 rana maschili  col secondo crono, 2’10”48, sedicesimo e ultimo in 2’13”57 invece Andrea Castello.

Peccato per Sara Franceschi, quarta nei 400 misti femminili in 4’40”91, doppietta dell’Ungheria con oro a Viktoraia Mihalyvari Farkas in 4’37”56 e argento a Zsuzsanna Jakabos in 4’39”79, il bronzo è per la britannica Freya Colbert in 4’40”06, sesta Ilaria Cusinato in 4’44”24. Infine, un quarto posto arriva anche nella staffetta 4×100 stile libero femminile con Chiara Tarantino, Costanza Cocconcelli, Sofia Morini e Silvia Di Pietro chiudono in 3’38”01, oro alla Gran Bretagna in 3’36”47, argento alla Svezia in 3’37”29, e bronzo all’Olanda in 3’37”59.

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...