Virgilio Sport

Europei, Settebello ko contro la Croazia in semifinale. Ma scoppia la polemica

L'Italia perde 11-10 contro la Croazia la semifinale europea. Ma il rigore decisivo concesso ai padroni di casa fa discutere

Pubblicato:

Europei, Settebello ko contro la Croazia in semifinale. Ma scoppia la polemica Fonte: Getty Images

Il Settebello cade nella semifinale degli Europei di pallanuoto contro la Croazia. Finisce 11-10 per i padroni di casa. Ma è polemica per il rigore decisivo concesso negli istanti finali.

L’Italia sblocca subito l’incontro con Di Fulvio. Il vantaggio dura, però, lo ‘spazio di un amen’. La Croazia pareggia con Kharkov. Passano 36 secondi ed è ancora Settebello durante un’azione con l’uomo in più: sempre Kharkov devia in rete la conclusione di Di Somma e mette fuori causa il portiere. I croati, però, un minuto più tardi, sfruttando il vantaggio di uomini, riesce subito a pareggiare. A 60 secondi dalla fine del primo quarto, la Croazia trova nuovamente il vantaggio con Marinic. Il secondo parziale si apre con il pareggio degli azzurri con un gran tiro di Fondelli. I padroni di casa trovano il 4-3 grazie a un tiro di Marinic deviato da Damonte. A questo punto i ragazzi di Sandro Campagna trovano lo spunto per ribaltare la partita, portandosi sul 5-4 grazie ai gol di Damonte e Di Fulvio. Il vantaggio dura poco. Anzi. Il Settebello viene a sua volta ribaltato sul 6-5 dalla Croazia con le reti di Basic e del solito Marinic. I padroni di casa provano ad allungare sul 7-5 con Zuvela, ma gli azzurri restano agganciati con la rete di Dolce. È poi DI Fulvio a trovare il 7-7. A 2’52” dal termine del terzo parziale, nuovo vantaggio dei padroni di casa con Buric. Marnic, a 1’42” dal termine, sfrutta una nuova superiorità numerica e realizza il 9-7. Damonte riporta il Settebello in partita a poco meno di novanta secondi dal termine del terzo parziale. È ancora Damonte, in apertura di ultimo quarto, a trovare il 9-9. Dopo una fase caratterizzata da tensione ed errori, Basic non sbaglia davanti a Nicosia e fa 10-9. A 3’24” dal termine arriva il nuovo pareggio del Settebello con Bruni. E poi? E poi il rigore contestatissimo concesso alla Croazia. Damonte viene espulso. Campagna protesta a bordo vasca. Kharkov non sbaglia, realizza l’11 a 10 e manda la Croazia in finale contro l’Ungheria.

Tags:

Leggi anche:

Falkesteiner Hotel & Spa Falkesteinerhof

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...