,,
Virgilio Sport SPORT

Ex Juve Ravanelli: Che gioia scudetto Lazio dopo pioggia Perugia

Penna Bianca fa arrabbiare i tifosi bianconeri

Ha giocato e vinto con la Juventus di Lippi, che lo trasformò in un attaccante esterno fenomenale, aveva conquistato anche la Nazionale grazie agli anni in bianconero ma nel cuore di Fabrizio Ravanelli c’è soprattutto altro. Penna Bianca, in occasione dell’anniversario dell’ultimo scudetto della Lazio, sottolinea come quel successo ottenuto proprio ai danni della Juve sia per lui indimenticabile e in un’intervista a Il Giornale fa arrabbiare tanti tifosi bianconeri.

Ravanelli ricorda come arrivò alla Lazio

L’ex bomber ricorda: «La Lazio mi prese dal Marsiglia. Io in Francia stavo benissimo, avrei terminato lì la carriera. Ma dovetti tornare in Italia perché mio padre stava molto male. Lui viveva a Perugia, per questo per me trasferirmi a Roma fu un’occasione irrinunciabile».

La Lazio con Ravanelli vinse lo scudetto ai danni della Juve

Era il 14 maggio del 2000 quando quella Lazio con Ravanelli si laureò campione d’Italia battendo la Reggina, mentre la Juve affogava nella piscina del Curi di Perugia sotto la pioggia:«Ero sicuro che il Perugia avrebbe dato il massimo benché non avesse nulla da chiedere al campionato. Conoscevo il presidente Gaucci e sapevo che non ci stava a perdere». E il gol di Calori dopo che la gara era stata sospesa da Collina per oltre 50′ fece il resto.

Ravanelli preferisce lo scudetto con la Lazio a tutti gli altri

«Assolutamente sì, anche se nasco juventino. Lo scudetto con la Lazio è un traguardo storico, perché per la gente si diventa subito leggenda. Il primo aprile del 2000 andammo a vincere in casa della Juventus e ci portammo a 3 punti dalla vetta. Quella fu una vittoria fondamentale. Quell’anno segnai una rete pesante anche contro la Juventus in Coppa Italia, competizione che vincemmo».

Ravanelli era sicuro che il Perugia avrebbe battuto la Juve

«Avevo la sensazione che avrei vinto anche con la Lazio. Quando ho visto che all’ultima giornata la Juventus avrebbe giocato proprio col Perugia, la squadra della mia città, ero convinto che sarebbe finita bene. E con il nubifragio sul Curi, mentre in tutto il resto di Perugia splendeva il sole, è difficile non credere nel destino».

SPORTEVAI | 13-05-2020 09:15

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...