,,
Virgilio Sport SPORT

F1, Ferrari: Carlos Sainz si scusa. Hamilton risponde ai fischi

Al termine delle qualifiche di Ungheria ha parlato anche Charles Leclerc: "Ho cercato di fare il massimo. Il passo gara secondo me è buono".

Nelle qualifiche in Ungheria, Lewis Hamilton ha ottenuto la 101esima pole in carriera, davanti all’altra Mercedes di Bottas e alla Red Bull di Verstappen. Solo settima la Ferrari di Leclerc mentre è addirittura 15esima quella di Sainz, dopo aver sbattuto contro il muro.

Sainz a Sky ha spiegato: “Non era facile con questo vento, però le condizioni erano uguali per tutti e non cerco alibi. Sono rimasto sorpreso dall’incidente, ho guardato poi i dati e ho visto che sono entrato in curva con una velocità di 5 km/h in meno rispetto al giro di lancio in Q1, ma il vento soffiava a 40 km/h in quel punto contro i 10 km/h della sessione precedente. Per cui credo la sbandata improvvisa sia dovuto a questi fattori. Mi scuso con il team Ferrari, ci aspetta tanto lavoro da fare per gara”.

Il GP adesso è tutto in salita: “Non so se ci sono danni interni alla macchina, è presto per dirlo. Quello che so è che sarà difficile rimontare perché non è una pista da sorpassi, sarà importante partire bene e adottare buone strategie per cercare di entrare in zona punti. Di più onestamente non credo sia possibile”, ha concluso Sainz.

Ai microfoni di Sky è intervenuto anche Leclerc: “Ho fatto tanta fatica dalla Q2 in poi. Nella seconda fase la macchina si muoveva tanto al posteriore, ho cercato di fare il massimo. Il passo gara secondo me è buono, però è anche vero che qui siamo su un circuito dove è difficile sorpassare, quindi sarà complicato, vedremo. La partenza? È possibile guadagnare ma è anche possibile perdere posizioni, per cui cerchiamo di fare una buona partenza e posi si vedrà”, ha concluso Leclerc.

Grande gioia per Hamilton, che ha risposto anche ai fischi dei tifosi durante l’intervista: “Sono state delle qualifiche fantastiche, una grande giornata frutto del lavoro di squadra di tutti. Voglio ringraziare tutto il team Mercedes, Bottas e anche i ragazzi che lavorano in fabbrica. Stiamo crescendo giorno dopo giorno, nessuno sta mollando. Ho apprezzato il sostegno di quanti mi sono stati vicino, ma ringrazio anche quelli che mi contestano in questo momento. Sono loro a darmi ancora più carica. La gara? Sarà battaglia nelle prime curve, loro partiranno bene, dobbiamo resistere, e spero nel bel tempo”.

OMNISPORT | 31-07-2021 17:58

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...