Virgilio Sport

F1, Ferrari: ufficiale l'arrivo di Frédéric Vasseur come team principal

Tutto fatto in casa Ferrari per il dopo Binotto: l'Alfa Romeo ufficializza l'addio di Frédéric Vasseur e pochi minuti dopo il Cavallino dà il benvenuto al nuovo team principal

13-12-2022 09:34

Il futuro della Ferrari è iniziato. Attraverso un annuncio sui propri canali, infatti, la scuderia di Maranello ha ufficializzato l’arrivo di Frédéric Vasseur come team principal al posto del dimissionario Mattia Binotto.

“La Scuderia Ferrari annuncia che Fred Vasseur entrerà a far parte della Scuderia Ferrari il 9 gennaio come Team Principal e General Manager” si legge come didascalia a una foto che vede Vasseur già vestito di tutto punto con la divisa ufficiale del Cavallino Rampante.

Dalla Formula E alla Ferrari: l’ascesa di Frédéric Vasseur

“Grazie Fred e buona fortuna. Faremo il tifo per te ovunque tu vada”. Si era invece concluso con queste parole il lungo saluto dell’Alfa Romeo Racing ORLEN nei confronti di Vasseur, pubblicato nella mattinata di martedì 13 dicembre, con il quale, pochi minuti prima dell’annuncio della Ferrari, il team svizzero di Formula 1 annunciava l’addio dell’ingegnere francese.

“Au revoir, Fred” è l’incipit del comunicato con cui la scuderia di Hinwil, che è stata a lungo di proprietà di Peter Sauber e che a partire dal Mondiale 2022 ha cambiato ufficialmente nomenclatura per motivi di sponsor, ha voluto ringraziare Vasseur per il lavoro svolto negli ultimi cinque anni da quando, nel 2017, proprio Sauber scelse Vasseur, reduce da un’esperienza breve e poco felice in Renault, per il ruolo di amministratore delegato di Sauber Motorsport AG e Team Principal del Sauber F1 Team.

Vasseur raccolse una scuderia in piena crisi e all’ultimo posto della classifica costruttori salvo riportarla in alto nel giro di un lustro, grazie anche alla fornitura di motori Ferrari. Proprio nel Mondiale 2022, dopo due annate deludenti, il primo campionato targato Alfa Romeo Racing ORLEN ha visto la scuderia chiudere al 6° posto della classifica, grazie al contributo di Zhou Guanyu, ma soprattutto dell’esperto Valtteri Bottas.

Ferrari, l’inizio dell’era Vasseur è già fissato

Ora per Vasseur inizierà quindi il futuro in Ferrari, ufficialmente dal 9 gennaio 2023. A dispetto di quanto era trapelato nelle scorse settimane, infatti, l’annuncio da parte della scuderia di Maranello della scelta del francese come erede di Binotto è avvenuto prima della fine del 2022. Resta ora da vedere solo le i vertici del Cavallino vorranno stravolgere l’organigramma con la reintroduzione della figura di un direttore tecnico.

I dubbi su Vasseur e sulla sua assenza di esperienza in scuderie di alto livello sono quindi definitivamente svaniti, complice anche il buon rapporto già esistente tra l’ingegnere francese e Charles Leclerc, al quale dovrebbero essere affidati nel 2023 i “galloni” di prima guida Ferrari, primo segnale di discontinuità rispetto all’era Binotto, fautore della teoria che dovesse essere la pista a stabilire le gerarchie tra i piloti.

Vasseur, il saluto dell’Alfa Romeo e il benvenuto della Ferrari

In attesa dei “fatti”, quindi, e dell’insediamento ufficiale di Vasseur a Maranello nel 2023, spazio alle parole.

Poco dopo il saluto dell’Alfa Romeo a Vasseur è stato l’amministratore delegato della Ferrari, Benedetto Vigna, a dare il benvenuto al nuovo team principal: “Siamo felici di dare il benvenuto in Ferrari a Fred Vasseur come nostro Team Principal – le parole del dirigente del Cavallino – Nel corso della sua carriera ha unito con successo i suoi punti di forza tecnici, grazie alla sua esperienza in qualità di ingegnere, a una costante capacità di stimolare il meglio nei suoi piloti e nei suoi team. Questo approccio e la sua leadership sono ciò di cui abbiamo bisogno per far crescere la Ferrari con rinnovata energia”.

“L’annuncio segna l’ultimo capitolo di un percorso di crescita personale e professionale sia per la squadra che per l’uomo – si legge invece nel comunicato dell’Alfa Romeo, che contiene le sentite parole di ringraziamento di Finn Rausing, presidente del consiglio di amministrazione Sauber – Un viaggio che è culminato con la conquista del sesto posto nella classifica Costruttori 2022, ovvero il suo miglior risultato ottenuto dal team negli ultimi dieci anni. All’inizio del suo mandato Fred ha trovato una squadra bloccata in fondo alla griglia e senza la possibilità di attirare talenti, ma attraverso un lavoro incessante e ad una gestione accorta, le cose sono migliorate (…) Ci lascia un amico, un mentore, un capo in grado di estrarre il meglio dai suoi incarichi, e mentre ci apprestiamo ad entrare in un nuovo capitolo della storia della nostra squadra, ci mancheranno i sorrisi e le battute che lo hanno sempre accompagnato nel nostro quartier generale di Hinwil. Grazie e buona fortuna Fred, faremo il tifo per te ovunque tu vada”.

Questo invece il commiato di Vasseur dall’Alfa Romeo: “Mentre mi preparo a concludere la mia avventura in Alfa Romeo F1 – ha dichiarato – posso ripensare con affetto a questi sei anni. Ho un debito di gratitudine nei confronti di ogni singolo dipendente della squadra, poiché sono loro che hanno permesso al team di tornare a scalare posizioni. Sono orgoglioso del lavoro che abbiamo svolto tutti insieme, come squadra e come azienda, e ancora di più delle solide basi che abbiamo gettato in ottica futura. Ma ciò di cui sono più orgoglioso sono le persone che hanno reso tutto questo possibile, grandi professionisti che col passare del tempo sono diventati anche degli amici. Ho imparato molto durante il mio periodo come CEO e Team Principal, e credo che ogni giorno mi abbia in qualche modo preparato ad affrontare ciò che verrà”.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Torino - Lazio

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...