,,
Virgilio Sport SPORT

Furia Insigne, labiale sospetto: scoppia la bufera

Calci a una bottiglietta e ai cartelloni pubblicitari, parole di fuoco: al capitano del Napoli sono saltati i nervi dopo il 3-3 del Sassuolo.

Aveva appena raddrizzato una partita che sembrava persa, prima confezionando l’assist per il pareggio di Di Lorenzo, poi trasformando con freddezza il rigore del vantaggio al 90′, in quello stesso stadio dove un mese e mezzo prima aveva fallito il rigore del possibile pareggio contro la Juventus in Supercoppa. Lorenzo Insigne, a cui nel primo tempo era stato annullato un gol bellissimo per fuorigioco millimetrico, stava trascinando il Napoli a una vittoria sul Sassuolo che sarebbe stata cruciale per alimentare sogni e speranze di qualificazione in Champions. Invece, poi, nel recupero è arrivato il 3-3.

Insigne e i nervi saltati

Dopo il rigore provocato da Manolas su Haraslin e trasformato da Caputo, al capitano partenopeo sono saltati i nervi. Fuga immediata verso gli spogliatoi, un calcio a una bottiglietta e un altro ai cartelloni pubblicitari, con Gattuso che vanamente ha provato a placarlo. In mezzo una serie di urlacci e  un labiale sospetto, anche se in realtà di dubbi ce ne sono pochi. Insigne sembra proprio dire: “Che squadra di me…”. Ce l’aveva con i compagni? Col Sassuolo? Con la squadra arbitrale? Col Napoli in silenzio stampa, gli interrogativi potrebbero rimanere irrisolti.

Sfogo Insigne, bufera social

Sui social, intanto, è scoppiata la bufera. “Il Napoli non meritava di vincere, Insigne sì. La sua rabbia è giusta e comprensibile”, è il commento di un tifoso. “Ma quale Insigne? Quello che ha sbagliato l’impossibile tranne gol annullato e rigore?”, una delle risposte. “Ha solo inventato il 2-2, segnato il 3-2, segnato un gol annullato solo per fuorigioco millimetrico. A volte mi chiedo che cosa guardiate sullo schermo”, la replica immediata. “Lorenzino ha detto esattamente quello che noi tutti tifosi abbiamo pensato in quel momento. E solo per questo dovremmo ringraziarlo”, è la considerazione di un altro tifoso. “Sì però mettiamoci d’accordo: quando si arrabbiava fino a qualche mese fa, tutti a puntargli il dito perché ‘vuole fare il capuzziello’. Oggi è la ‘voce dei tifosi‘. Mah”.

 

SPORTEVAI | 04-03-2021 08:36

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...