,,
Virgilio Sport SPORT

Gattuso molla la Fiorentina: scontro con Commisso, i sostituti

Il tecnico calabrese, ex napoli e Milan, sta per lasciare Firenze: Gattuso non ha trovato l'intesa giusta con la proprietà

Essere Gennaro Gattuso comporta anche questo: non subire scelte altrui, mantenere una coerenza estrema, quasi masochistica in un’era di calcio in cui le certezze granitiche si annullano una dopo l’altra senza possibilità di appello. Appena un mese dopo l’annuncio del contratto che lo lega alla Fiorentina, reduce da una stagione travagliata più delle altre in questo secondo anno pandemico, ecco che le indiscrezioni superano l’immaginabile, seppure altri sentori abbiano denunciato il clima di incertezza e approssimazione (almeno a questo punto) legato al club viola di Rocco Commisso, vedi alla vicenda Giancarlo Antognoni. Ora è ufficiale: Gattuso e la Fiorentina si separano.

Il comunicato ufficiale della Fiorentina

Con questa nota, la Fiorentina ha infatti ufficializzato l’addio al tecnico calabrese:

“ACF Fiorentina e Mister Rino Gattuso, di comune accordo, hanno deciso di non dare seguito ai preventivi accordi e pertanto di non iniziare insieme la prossima stagione sportiva. La Società si è messa immediatamente al lavoro per individuare una scelta tecnica che guidi la squadra Viola verso i risultati che la Fiorentina e la Città di Firenze meritano”

Le ragioni della rottura tra Gattuso e Commisso

Rino, riporta il Corsport, è pronto a lasciare Firenze e le ragioni non sembrano esclusivamente di natura formale: di fatto, il contratto, già firmato (come quello dei suoi nove collaboratori), non è ancora stato depositato in Lega, essendo operativo a partire dalla nuova stagione sportiva, il primo luglio: gli avvocati sarebbero al lavoro per trovare una via d’uscita consensuale dopo l’annuncio dell’unione e le tensioni dei giorni scorsi.

L’ufficialità della separazione potrebbe arrivare già nella giornata di giovedì: a decidere oltre alla società è il noto Jorge Mendes, procuratore di Ringhio e non solo (pensiamo a Josè Mourinho, prossimo re di Roma). Delle garanzie tecniche, sugli investimenti da operare per alimentare le ambizioni della nuova Fiorentina, l’inevitabile allineamento, la struttura composta e ordinata di un progetto che si sarebbe dispiegato nell’arco degli anni a venire non ha visto la luce.

I giocatori nel mirino di Gattuso che non comprerà la Fiorentina

Su tutti c’è il caso di Sergio Oliveira, centrocampista di 29 anni assistito dalla Gestifute di Mendes: il Porto ha chiesto oltre 20 milioni, la Fiorentina al massimo era pronta a metterne sul piatto al massimo una decina e ciò l’interesse evidente nei riguardi del giocatore. Stesso discorso per Gonçalo Guedes (24), esterno d’attacco di proprietà del Valencia che pur avendo la necessità di fare cassa entro la fine del mese, ha continuato ad alimentare l’asta, dai 15 milioni iniziali ad oltre 20.

Le possibili alternative a Gattuso

Se, come pare, Rino mollerà per coerenza e sedotto da un progetto diverso i possibili sostituti non mancheranno di suscitare interrogativi nei tifosi e negli addetti ai lavori: Rudi Garcia, svincolatosi dal Lione e con un passato alla Roma, è uno dei primi candidati alla panchina viola al pari di Claudio Ranieri, rimasto libero dopo l’addio alla Sampdoria. Da valutare anche gli ingressi di Walter Mazzarri e Vincenzo Italiano, che però ha rinnovato da poco il contratto con lo Spezia e già vicino al Napoli, affidato poi a Luciano Spalletti 

VIRGILIO SPORT | 17-06-2021 09:31

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...