,,
Virgilio Sport SPORT

I dati rincuorano gli interisti: Non abbiamo perso niente

Alla vigilia del derby scudetto col Milan tengono banco altre questioni in casa nerazzurra. Ma su una, perlomeno, non c'è spazio per i rimpianti.

Sono giorni di ansia e di sofferenza per i sostenitori dell’Inter. La legittima tensione sportiva pre derby è stata addirittura sopraffatta dalle ultime, preoccupanti voci relative a un disimpegno di Suning. Domani i nerazzurri si giocano una buona fetta di scudetto contro il Milan, eppure il pensiero corre altrove, alle disavventure societarie e alle voci riguardanti possibili passaggi di mano. In tutto questo, un piccolo dato confortante e capace di rincuorare gli animi c’è.

Inter, i dati di Biasin

A tirarlo fuori è il giornalista di fede nerazzurra Fabrizio Biasin che, per risollevare gli animi alla tifoseria, è andato a spulciare le statistiche relative a Radja Nainggolan dopo la sua cessione dall’Inter al Cagliari. Rimpianti? Macchè. “Otto partite, un punto. Impatto rivedibile di Nainggolan al Cagliari“, scrive perfidamente il giornalista allegando l’elenco delle partite. In effetti, lo score del Ninja è desolante. Cagliari-Benevento 1-2, Fiorentina-Cagliari 1-0, Cagliari-Milan 0-2, Genoa-Cagliari 1-0, Cagliari-Sassuolo 1-1, Lazio-Cagliari 1-0, Cagliari-Atalanta 0-1 e Cagliari-Torino 0-1. Risultati che fanno ancor più impressione perché giunti dopo una lunga striscia di vittorie consecutive ottenute da Nainggolan, seppur nelle vesti di comprimario, con la maglia dell’Inter.

Inter-Nainggolan, i tifosi

“Con questo Di Francesco nemmeno Eriksen era utile al Cagliari. Un punto in 10 partite”, è la difesa d’ufficio di un utente. Altri concordano: “È proprio il Cagliari in crisi nera, non è andato in uno squadrone e l’ha fatto precipitare nella crisi”. Qualche altro invece rigira il coltello nella piaga: “La degna fine di carriera di un pagliaccio”. Oppure: “Ma l’avete visto? Cammina per il campo”. E ancora: “Radja doveva fare un bagno di umiltà parecchio tempo fa. Calciatore che ha marciato sul suo talento senza mai voler lavorare e senza nessuno spirito di sacrificio. Un terzo del giocatore che avrebbe potuto essere e nemmeno lontanamente un professionista”. Altri tifosi nerazzurri però si dissociano: “Adesso la colpa è di Nainggolan? Ma dai”. Mentre qualche ‘infiltrato’ se la ride: “Quindici milioni più Zaniolo, ahahahah”.

SPORTEVAI | 20-02-2021 12:00

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...