,,
Virgilio Sport SPORT

Ibrahimovic implacabile, il Milan torna in testa da solo

Doppietta dell'attaccante svedese, che fa subito la differenza al ritorno dal 1': Cagliari ko.

Zlatan Ibrahimovic torna e trascina subito il Milan alla vittoria contro il Cagliari nel posticipo della diciottesima giornata di Serie A: grazie alla doppietta dello svedese la squadra di Pioli, che chiude in 10 per l’espulsione di Saelemaekers, stende per 2-0 i sardi e torna in testa da sola in classifica, a +3 sull’Inter.

Media gol stratosferica per l’attaccante di Malmoe: sono dodici le reti realizzate in otto partite di campionato giocate finora. 

Di Francesco a rischio dopo la quinta sconfitta consecutiva dei rossoblu, ora a un solo punto dalla zona retrocessione.

LA GARA

Zlatan Ibrahimovic, tornato titolare dopo tanto tempo, impiega solo sette minuti per ritrovare la rete. Al 6′ lo svedese viene steso nell’area sarda da Lykogiannis: rigore netto, dodicesimo penalty per i rossoneri su 18 partite, la punta di Malmoe non sbaglia e batte Cragno.

La squadra di Di Francesco, che arriva da quattro sconfitte di fila, cerca di reagire ma non riesce ad alzare il ritmo. Sono invece i rossoneri ad avvicinarsi al raddoppio in due occasioni con Calabria al 25′ e soprattutto al 36′, quando il numero 2 del Diavolo colpisce il palo in mischia.

Due tegole nel finale di primo tempo per Stefano Pioli: Romagnoli, ammonito, salterà la prossima partita contro l’Atalanta; inoltre il tecnico emiliano è costretto a sostituire all’intervallo Kjaer, a causa di una lombosciatalgia. Dentro Kalulu.

Ripresa, al 53′ arriva il bis di Ibrahimovic: ottimo lancio di Calabria, lo svedese calcia di potenza nell’angolino. Dopo un consulto al Var, l’arbitro Abisso, che inizialmente annulla per fuorigioco, convalida il gol.

La partita si vivacizza, con una serie di occasioni da una parte e dall’altra: Simeone al 63′ spreca una buona chance su assist di Joao Pedro, due minuti dopo Cragno è decisivo sulla conclusione di prima intenzione di Ibrahimovic. Pioli sostituisce Hauge con Saelemaekers e poi fa debuttare il neo acquisto Meité, dentro per Tonali.

Al 75′ il Milan resta in dieci per lo sciocco doppio giallo di Saelemakers, che si fa ammonire due volte in cinque minuti. I sardi alzano il baricentro alla ricerca della rete della speranza, dentro anche Pavoletti e Cerri.

Forcing rossoblu nel finale di partita. Grandi proteste del Cagliari all’82’, quando Dalot entra in contatto con Sottil nell’area rossonera, ma l’arbitro e il Var lasciano correre. Poco dopo Donnarumma salva tutto sul colpo di testa di Cerri, ed ha fortuna all’85’ quando Ceppitelli mette fuori di pochissimo.

OMNISPORT | 18-01-2021 22:40

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...