Virgilio Sport

Ibrahimovic prima tradisce, poi salva il Milan: 2-2 con il Verona

I rossoneri rimontano due gol a San Siro, lo svedese sbaglia un rigore, poi rimedia.

08-11-2020 22:50

Il Milan ha pareggiato per 2-2 contro il Verona nel posticipo della settima giornata di Serie A. A San Siro Ibrahimovic salva i rossoneri al 94′, dopo aver sbagliato un penalty in precedenza. In classifica la squadra di Pioli sale a quota 17 punti, sempre al primo posto, mentre il Verona è settimo a 12.

L’Hellas sorprende in avvio i rossoneri con la rete al 6′ di Barak. Al 19′ Calabria devia un tiro da fuori area di Zaccagni e spiazza Donnarumma. Sotto di due gol, il Diavolo reagisce e al 27′ dimezza le distanze grazie all’autorete di Magnani sul tiro di Kessié. Nella ripresa Ibrahimovic sbaglia un calcio di rigore al 64′, calciando in curva, poi colpisce l’incrocio dei pali poco dopo.

Sembra che non sia serata per lo svedese (al 90′ Calabria si vede annullare il 2-2 per un tocco di mani proprio della punta di Malmoe), ma al 94′ Ibra si riscatta trovando la rete del pareggio con un bel colpo di testa.

LA GARA

L’approccio aggressivo del Verona sorprende in avvio il Milan, che al 6′ si ritrova sotto: sugli sviluppi di un corner,  Ceccherini di testa colpisce la traversa, sulla respinta Barak è il più rapido di tutti ad avventarsi sul pallone e a segnare. Il Diavolo accenna a una reazione ma al 19′ arriva il secondo schiaffo: Zaccagni dal limite calcia di prima intenzione, Calabria devia involontariamente spiazzando Donnarumma.

Sotto di due gol, la squadra di Pioli comincia a scuotersi e al 27′ dimezza le distanze grazie a un’altra autorete: Saelemaekers serve Kessié che conclude al volo e colpisce Magnani, che trafigge malauguratamente il proprio portiere. Poco dopo Hernandez costringe Silvestri ad un ottimo intervento per salvare il vantaggio.

Ripresa: Pioli inserisce Rebic per Saelemaekers, l’Hellas ha una enorme chance in avvio ma Dimarco spreca. Al 51′ Calhanoglu va a segno per i rossoneri, ma la rete è annullata per una posizione di fuorigioco del turco.

Al 65′ quello che poteva essere l’episodio chiave: Lovato commette fallo in area su Kessie, dal dischetto Ibrahimovic spreca clamorosamente il rigore calciando in curva.

Lo svedese non si dà pace dopo l’errore e si butta in avanti alla ricerca della rete del pareggio, ma è impreciso al 70′ e al 76′. Al 77′ è invece sfortunato: di testa su cross di Calhanoglu colpisce l’incrocio dei pali.

L’ultima mossa di Pioli è Brahim Diaz, dentro per Rafa Leao. Il Verona in affanno per il forcing rossonero si rintana dietro la propria trequarti. Al 90′ arriva il pareggio di Calabria su torre di Ibra, ma la rete è annullata per un tocco di mano dello svedese.

Ibrahimovic ha però l’ultima parola e al 94′ trova il pareggio con un bel colpo di testa su cross di Brahim Diaz, riscattando la sua difficile serata.

Ibrahimovic prima tradisce, poi salva il Milan: 2-2 con il Verona Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...