,,
Virgilio Sport SPORT

Il dramma di Simone Biles, confessione choc

La pluricampionessa olimpica ha rivelato di essere stata abusata sessualmente dall'ex medico della nazionale

La pluricampionessa olimpica e fuoriclasse della ginnastica Simone Biles, protagonista delle ultime Olimpiadi a Rio de Janeiro con quattro medaglie d’oro e una di bronzo, ha confessato di essere stata abusata sessualmente dall’ex medico della nazionale statunitense, Larry Nassar.

L’uomo, condannato il mese scorso a 60 anni di carcere  per possesso di materiale pedopornografico, rischia una ulteriore condanna tra i 40 e 125 anni di reclusione per abusi e violenze sessuali su circa 150 ragazze minorenni tra cui anche Gabby Douglas, Aly Raisman, McKayla Maroney, tutte campionesse olimpiche.

La Biles in una lettera aperta sul suo profilo Twitter ha raccontato la sua storia.

“Molti di voi mi conoscono come una ragazza gioiosa ed energica. Ma in fondo mi sento un po’ distrutta. Ora non sono più spaventata nel raccontare la mia storia.

Anche io sono una delle “sopravvissute” che sono state sessualmente abusate da Larry Nassar. Vi prego di credermi quando dico di essere stata molto più in difficoltà nel riportare queste cose a me stessa rispetto allo scriverle poi nero su bianco. Ci sono state molte cose che mi avevano allontanato dal condividere la mia storia, ma io ora so che non è una mia colpa.

Non è normale ricevere qualsiasi tipo di trattamento da un fidato team medico e riferirsi a questi in maniera terribile con l’appellativo di trattamento speciale. Questo comportamento è completamente inaccettabile, disgustoso e di abuso, specialmente se proviene da persone a cui mi era stato detto di credere.

Per troppo tempo mi sono detta: “Sono stata troppo ingenua? Era una mia colpa?”. Ora io conosco la risposta a queste domande ed è “no, non è stata una mia colpa”. No, non voglio e non devo prendermi colpe che invece appartengono a Larry Nassar, alla Federazione Statunitense e ad altri.

E’ molto difficile rivivere queste esperienze e mi spezza il cuore pensare che se devo lavorare per raggiungere il mio sogno di partecipare alle Olimpiadi di Tokyo 2020, allora dovrò continuamente tornare in quella struttura dove ho subito gli abusi.

Dopo aver ascoltato le coraggiose storie delle mia amiche e di altre “sopravvissute”, io so che non è quella esperienza terribile a determinare quello che sono. Io sono più di quello. Io sono unica, talentuosa, motivata, appassionata. Ho promesso a me stessa che la mia storia sarà più grande di questo e prometto a voi che non mollerò mai. Gareggerò con tutto il mio cuore e tutta la mia anima ogni volta che entrerò in una palestra. Io amo troppo questo sport e non sono mai stata una che si arrende facilmente. Non permetterò mai a un uomo, e a chiunque lo appoggi, di rubare il mio amore e la mia felicità.

Noi dobbiamo sapere come sia stato possibile che tutto questo accadesse per così tanto tempo e a così tante di noi. Dobbiamo fare in modo che questo non accada più”.

SPORTAL.IT | 16-01-2018 08:05

Il dramma di Simone Biles, confessione choc Fonte: 123RF

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...