,,
Virgilio Sport SPORT

Il mondo del calcio contro Valentina Vezzali: bufera sul web

L’ex fiorettista, oggi sottosegretario allo Sport, si è espressa contro gli aiuti di stato al mondo del calcio finendo nel “tritacarne” degli addetti ai lavori

Valentina Vezzali ha fatto capire che il governo italiano non intende fornire aiuti al mondo del calcio. Nei giorni scorsi il presidente della Figc, Gravina, aveva espresso la sua preoccupazione per la situazione economica dei club italiani aggravati dalla situazione pandemica. 

Ieri è arrivata la risposta di Valentina Vezzali molto diretta nei confronti di questa richiesta: “Il sistema calcio era in perdita già prima della pandemia, che ha però avuto l’effetto di amplificare il problema. E’ in realtà una questione strutturale, perché oggi i costi sono regolarmente più alti dei ricavi. Con tanti settori in difficoltà o proprio in ginocchio, parlare di stato al calcio rischia di essere poco comprensibile per i cittadini”. 

Aiuti di stato, la Vezzali finisce nel mirino

Sono soprattutto gli addetti ai lavori a criticare le parole della Vezzali a cominciare dal giornalista Franco Ordine: “Questo è il problema: non si preoccupano di dare ossigeno a un settore che produce, paga fior di tasse e mette in modo un circuito virtuoso. Si preoccupano di cosa dirà la gente. Ma questi non possono nemmeno amministrare un condominio”. Anche il giornalista Fabio Ravezzani si scaglia contro l’ex fiorettista: “La gente potrebbe capire che la Vezzali è diventata la Vezzali grazie al Coni che ha finanziato anche la scherma grazie soprattutto ai proventi del calcio. Difficilmente invece capirebbe come abbia fatto a diventare ministro”. 

Il mondo dei social difende la Vezzali

Ma se gli addetti ai lavori hanno criticato aspramente Valentina Vezzali, i tifosi si schierano invece al suo fianco: “Il sistema calcio – dice Mac – non fallisce per i mancati ristori dello Stato. Il sistema calcio fallisce perché è arrivato a dare 100 e passa milioni all’anno a Messi. Chi è causa del suo mal pianga se stesso”. Anche Mr. Ramirez fa notare: “Devono abbassare i costi per raggiungere la sostenibilità, cosa che farebbe qualsiasi imprenditore”. 

La gran parte dei tifosi non vuole aiuti di stato al mondo del calcio che negli ultimi anni ha dimostrato di non gestire al meglio l’azienda: “Vero che pagano le tasse ma il calcio italiano non crea circuito virtuosi, semmai viziosi. Se avessero quantomeno l’umiltà di ammettere che la crisi irreversibile si accentua causa pandemia ma nasce da gestioni dilettantesche, avrebbero più credito”. 

SPORTEVAI | 01-08-2021 08:30

Il mondo del calcio contro Valentina Vezzali: bufera sul web Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...