,,
Virgilio Sport SPORT

Inter, i tifosi trovano i colpevoli da mettere sotto processo

Non solo Inzaghi sul banco degli imputati dopo il ko in Champions contro il Real: c'è chi se la prende con la squadra e chi con la dirigenza.

16-09-2021 11:18

Il giorno dopo, l’amarezza è ancora grande. Inter alla pari col Real per larghi tratti dell’incontro, poi punita proprio nel finale dopo aver sprecato tante palle gol. Nel calcio, si sa, l’unica cosa che conta è il risultato: e allora tra i tifosi nerazzurri è scattato il processo ai responsabili della sconfitta, nonostante l’Inter abbia dato filo da torcere ai Blancos e, ai punti, avrebbe meritato almeno un pareggio.

Inter-Real, non solo Inzaghi tra gli imputati

Se il responsabile numero uno è stato senz’altro individuato in Inzaghi, coi suoi cambi intempestivi e improduttivi, anche la squadra ha raccolto un bel po’ di critiche. Alcuni calciatori in particolare. “Calhanoglu non pervenuto, Dzeko un fantasma, i laterali poco incisivi: se penso che l’anno scorso avevamo Eriksen, Lukaku e Hakimi…”, è il commento nostalgico di un tifoso. “Vogliamo parlare dei subentrati? Peggio dei titolari”, un altro giudizio drastico. “Ormai si scopre l’acqua calda se si parla di problema portiere all’Inter: ancora una volta immobile sul gol”, è l’atto di accusa di un altro fan nei confronti di Handanovic. Pochi gli avvocati difensori: “Nel calcio esiste pure la sfortuna, ieri l’Inter avrebbe potuto segnare in almeno cinque circostanze”.

Inter-Real, il giudizio dei critici di professione

E invece qual è stato il giudizio dei ‘critici di professione’? Ecco la disamina di Maurizio Pistocchi: “Nell’Inter di Inzaghi sono cambiate le posizioni dei due attaccanti: Dzeko gioca dietro a Lautaro, quasi da trequartista, in quella di Conte Lukaku e Lautaro erano sulla stessa linea. Questo spiega le difficoltà nel creare combinazioni tra i due attaccanti nerazzurri”. Fiducioso Paolo Ziliani: “All’Inter c’è amarezza per il ko, ma due cose vanno dette: 1) se il Real l’ultimo giorno di mercato compra Camavinga, 18 anni, spendendo 31 milioni + bonus a dispetto della scadenza al 30/6/22, sa perchè lo fa; 2) non essendoci più Conte, l‘Inter non arriverà nè 3^ nè 4^”. Realista Fabio Ravezzani: “L’Inter ha giocato anche meglio del Real. Purtroppo nei momenti decisivi sono mancate forza e qualità di Lukaku e Hakimi. Resta la sensazione che senza queste due cessioni la squadra sarebbe stata in grado di arrivare tra le prime 4 di Champions. Peccato”. Pungente Fabrizio Biasin: “Probabilmente hanno ragione quelli che scrivono ‘l’Inter con Lukaku ieri contro il Real avrebbe vinto’, di sicuro l’anno scorso ci ha perso. Un’altra certezza? Ieri l’Inter è stata all’altezza del Real Madrid: questa cosa non porta punti, ma non capitava da una vita”.

SPORTEVAI

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...