Virgilio Sport

Inter Lautaro no limits, i numeri del Toro e gli obiettivi: rinnovo e Pallone d’oro

Il Toro ha sempre più il nerazzurro nel cuore. Da qui la scelta di rimanere a Milano e provare a vincere tutto. I numeri strabilianti dell'argentino

Pubblicato:

Alessio Raicaldo

Alessio Raicaldo

Sport Specialist

Un figlio che si chiama Diego e la tesi di laurea sugli stadi di proprietà in Italia. Il calcio quale filo conduttore irrinunciabile tra passione e professione. Per Virgilio Sport indaga, approfondisce e scandaglia l'universo mondo dello sport per antonomasia

26 anni compiuti ad agosto, l’Inter nel sangue e la piena maturità sportiva raggiunta. Lautaro Martinez negli anni è diventato sempre più determinante: lo abbiamo visto anche ieri nel corso della Supercoppa italiana vinta per la terza volta consecutiva dal team nerazzurro. Cosa manca adesso al Toro? Il rinnovo di contratto con la squadra amata e il Pallone d’Oro. Quest’ultimo oggi appare un traguardo irrealizzabile ma se continua così…

Lautaro come Vieri: i numeri del Toro

La media realizzativa in Serie A è quella di un gol a partita. 18 le gare giocate e altrettante le reti messe a segno da Lautaro Martinez. Vero è che l’esplosione improvvisa di Dusan Vlahovic ha ridotto la distanza dal suo principale inseguitore, però il Toro sembra ben avviato a vincere la classifica dei cannonieri. Complessivamente in stagione ha messo a segno 21 reti (18 in campionato, 2 in Champions e una ieri in Supercoppa), che sommate alle precedenti diventano 123 in nerazzurro. Raggiunto un campione come Bobo Vieri.

Lautaro e la passione tutta nerazzurra

Il prossimo passo è quello del rinnovo del contratto. Non la scelta professionalmente più scontata, in un momento in cui il calcio italiano non è certamente un punto di riferimento per i grandi campioni. Ma è quella sentimentalmente più corretta per Lautaro, molto legato all’ambiente Inter e alla sesta stagione in nerazzurro. Insomma, tutto è deciso anche se qualcosa manca per ufficializzare il prolungamento fino al 2028 del Toro con ingaggio non inferiore agli 8 milioni. Senza più il decreto crescita è sicuramente un sacrificio importante del club per il suo giocatore più rappresentativo.

Lautaro e il Pallone d’Oro: serve la Champions

Fa parte degli obiettivi personali anche il Pallone d’Oro. Per arrivarci occorrono però i risultati di squadra e quella Champions, magari, soltanto sfiorata lo scorso anno. In questo momento da italiano il Toro è inevitabilmente penalizzato nella rincorsa ma i nerazzurri sono sempre più convinti e determinati nel poter ottenere traguardi anche oltre i confini nazionali. L’obiettivo principale del club resta comunque lo scudetto, già vinto da Lautaro ai tempi di Antonio Conte. Da ora ricomincia la sfida alla Juventus per riprendersi la vetta del campionato.

Tags:

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Falkensteinerhof

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...