,,
Virgilio Sport

Juve, dopo Pogba e Di Maria le cessioni: servono circa 80 milioni

I bianconeri non hanno finito sul mercato, ma per andare avanti devono racimolare una bella somma e liberare posto in rosa.

27-06-2022 17:38

Dopo aver concluso l’acquisto di Pogba, e dopo aver fatto significativi passi avanti per Di Maria, la Juventus deve concentrarsi anche sul mercato in uscita. In particolare, la Vecchia Signora ha bisogno di racimolare una bella somma per poter lavorare ad altri acquisti.

Il francese e l’argentino non saranno infatti gli ultimi ad arrivare a Torino, e anche per una questione di numero di giocatori, qualcuno è inevitabilmente destinato a lasciare la Continassa

Tralasciamo volutamente di considerare la situazione di De Ligt, che da solo raccoglierebbe la cifra stabilita in caso di cessione.

Da chi si guadagnerebbe di più: le partenze dei big

Tanti sono gli uomini della Juve che al momento non rientrano più nel progetto tecnico, o che comunque sono ritenuti cedibili al giusto prezzo. Tra questi c’è il francese Adrien Rabiot, valutato 20 milioni e che ha molto mercato in Premier League, con Chelsea e United su di lui, ma nelle ultime ore si registra anche l’interesse del Newcastle. Rabiot ha anche un contratto molto pesante, e i bianconeri sarebbero felici di liberarsene.

Situazione diversa per Weston McKennie, che è tenuto in grande considerazione da Max Allegri ma che invece è ritenuto cedibile dalla proprietà di fronte a un’offerta da almeno 30-35 milioni di euro. 

Per Nicolò Rovella invece la situazione è complicata. Allegri vuole portarlo in ritiro per valutarlo, ma vista anche l’enorme abbondanza in mediana potrebbe partire se arrivasse l’offerta giusta. Secondo la Gazzetta dello Sport la sua valutazione è di 20 milioni di euro dopo l’anno ottimo al Genoa.

Juve, si punta sui giovani per fare cassa

Anche grazie al progetto, fin qui riuscito, dell’ Under 23, la Juve ha tanti giovani da cui attingere per fare cassa e garantirsi il tanto agognato tesoretto. Un grande osservato è Luca Zanimacchia, col Parma al momento in vantaggio sulla Cremonese . Il suo cartellino è valutato 3 milioni di euro.

Per Franco Israel invece i bianconeri hanno già un accordo con lo Sporting Lisbona, col ragazzo che volerà in Portogallo per 1,2 milioni di euro, oltre a un’opzione sulla futura rivendita del 50%. 

Attualmente sul mercato giovani ci sono anche Vrioni (10 milioni) e Brunori (5 milioni). Da capire la situazione di Fagioli, che probabilmente farà lo stesso percorso di Rovella, mentre Miretti dovrebbe rimanere alla Continassa .

Gli altri, chi verrà ceduto alla giusta offerta

Rimangono poi quei giocatori che non hanno proprio demeritato, ma che per un motivo o per l’altro sono considerati cedibili dalla proprietà della Vecchia Signora. Il primo che prendiamo in considerazione è il terzio Luca Pellegrini, che ha una valutazione di 12 milioni di euro. Sempre la Rosea riporta l’interesse di alcune squadre di Premier League, con West Ham e Fulham in pole. 

Arthur è un giocatore che non è mai entrato davvero nei cuori dei tifosi, complici anche i tantissimi infortuni di questi anni. Si era parlato di Roma, ma il prezzo del suo cartellino è enorme, e anche l’ingaggio è davvero alto. Sarà complicato liberarsene.

Chi invece è ben indirizzato verso la cessione è Rolando Madragora, che ha una valutazione di 10 milioni di euro e non è stato riscattato dal Torino. Su di lui c’è fortissima la Fiorentina.

Calciomercato, le trattative e gli scambi di oggi in diretta LIVE

Mercato Juve LIVE: trattative e scambi di oggi in diretta LIVE

Mercato Milan LIVE: trattative e scambi di oggi in diretta LIVE

Juve, dopo Pogba e Di Maria le cessioni: servono circa 80 milioni Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...