,,
Virgilio Sport

Vlahovic segna e festeggia con la Dybala mask: omaggio e messaggio ai vertici

Il serbo con una meravigliosa rete sblocca e porta temporaneamente la Juventus in vantaggio. ma vale più il gesto nei riguardi dell'amico Dybala, pronto ad andare via

17-05-2022 09:40

La bellezza e la meraviglia di questa partita, oltre il risultato che non riassume in sé la risultante di quelle sensazioni che si sono sommate in poco più di 90′ di gioco sul campo dell’Allianz Stadium, sta nei legami che sfuggono agli incasellamenti.

Dusan Vlahovic segna e chiunque abbia seguito il prodigio tecnico da cui è scaturita la rete, ammira il gesto al di là del talento: per celebrare, sul suo volto compare la Dybala mask, mentre il compagno lo abbraccia. Forse sarà l’ultima volta, forse no. Ma con con questa maglia.

Il post di Vlahovic per l’amico Dybala

Un rapporto sincero, onesto che il serbo ha desiderato fissare in un post social, come è toccato all’argentino per salutare i tifosi:

“Ci è bastato poco per capire che parlavamo la stessa lingua, uno sguardo ed è stata subita Joya. Il calcio è questo, amici innamorati di un pallone che rincorrono lo stesso sogno – scrive il serbo, che ieri ha esultato con la Dybala-mask in onore dell’argentino – e di una cosa sono certo: ovunque ti porti il destino, continuerai a splendere. Grazie di tutto campione, in bocca al lupo per tutto e ti voglio bene. Mancherai”, si legge su Instagram.

Il tributo di Vlahovic all’amico e compagno Dybala

Un omaggio, un saluto che i due hanno sigillato sedendosi sul prato dello stadio ormai vuoto a sorridere e a parlare di quel che è stato e di quel che sarà, i questa compagine che Massimiliano Allegri si è trovato a plasmare in un anno di passaggio, in una sorta di terra di mezzo ancora tutta da capire, stando anche alla contestazione che i tifosi hanno riservato al presidente, Andrea Agnelli.

Questione di feeling tra Dybala e Vlahovic

Una questione di feeling, che non ha convinto né Allegri, nè Agnelli. Ma che non impedisce all’attaccante serbo di riservare un personalissimo tributo al compagno argentino che, con altissime probabilità, lascerà Torino alla volta forse di Milano (Inter) o Roma (sponda giallorossa).

L’amicizia, l’intesa è nata giornata dopo giornata e nonostante l’arrivo di Vlahovic dalla Fiorentina a gennaio non potesse che essere interpretato in un solo modo: come un annuncio di addio per Dybala, in attesa di un rinnovo di contratto che non è giunto per ragioni, secondo l’ad Arrivabene, legate alle richieste di ingaggio esose degli emissari del giocatore.

La contestazione dei tifosi che sognavano un attacco stellare

Nonostante loro, questo duo impensabile è cresciuto, si è amalgamato e si è inventato un incastro che davanti al pubblico che ha salutato Chiellini ha assistito a un gesto di profonda lealtà tra due compagni che avrebbero dovuto rivelarsi antagonisti.

Invece la maschera di Paulo l’ha citata con rispetto Dusan, l’ha indossata e restituita idealmente con un abbraccio, in un lunedì di maggio. Abbandonandosi a quel che sarebbe accaduto se ci fosse stato spazio per entrambi, con la stessa maglia.

VIRGILIO SPORT

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...