Virgilio Sport

Juventus-Atalanta, la moviola: Marinelli disastroso, tutti gli errori dell'arbitro

La prova del fischietto laziale allo Stadium analizzata ai raggi X da Graziano Cesari e Luca Marelli

Pubblicato:

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua carriera ha seguito numerose manifestazioni sportive e collaborato con agenzie e testate. Esperienza, competenza, conoscenza e memoria storica. Si occupa prevalentemente di calcio

Pensava di aver fatto una designazione blindata Rocchi nello scegliere Livio Marinelli per il delicato match dell’Allianz Stadium tra Juventus e Atalanta. Il fischietto di Tivoli è stato utilizzato di frequente in stagione: sette partite, secondo solo a Massa ma ieri si è reso protagonista di una prestazione assai discutibile.

Juventus-Atalanta, i precedenti di Marinelli con le due squadre

Sia bianconeri che nerazzurri, avevano incrociato Marinelli per l’ultima volta in Serie A nella scorsa annata. Per la Vecchia Signora la trasferta al Bentegodi di Verona contro l’Hellas, KO per 1-2, rappresentava l’unico precedente con Marinelli in campionato. La Dea, al contrario, contava con Marinelli ben 5 match. Questo il bilancio: 3 successi, 2 segni X, zero sconfitte. Un’imbattibilità confermata anche dopo lo spettacolare 3-3 di ieri.

Juventus-Atalanta, le proteste dei bianconeri

A lamentarsi della direzione di Marinelli è stata soprattutto la Juventus che ha reclamato altri due rigori oltre a quello concesso solo grazie all’intervento del Var contro l’Atalanta. A fare chiarezza è Graziano Cesari.

Juventus-Atalanta, Cesari boccia completamente Marinelli

A Pressing, su Italia1, l’ex fischietto genovese dice: “L’arbitro è Marinelli, maresciallo degli alpini. Andiamo subito al fallo di Palomino su Milik: bisogna vedere se questo fallo è punibile in zona geografica col rigore e la risposta è sì, poi ci chiediamo cosa sta facendo Marinelli in quel momento? Sta guardando Di Maria, non sta vedendo quell’azione e quando vede sono già entrambi a terra: il Var deve intervenire? La risposta è sì anche se Marinelli con i movimenti del corpo fa capire che non c’è niente.”

Ma non finisce qua: “Andiamo al rigore dato alla Juve: Marinelli è super-piazzato nell’intervento falloso di Ederson su Fagioli. Dice che non è successo niente ma stavolta il Var lo richiama. Vuol dire che qualcosa non funziona. Poi vediamo una spinta di Bremer a Hojlund, non fischiata, e ancora Milik con Toloi in area e qui Marinelli è coerente nell’errore perché il polacco è leggermente in area col piede sinistro e c’è fallo. L’unica cosa giusta fatta da Marinelli la punizione concessa per fallo di De Roon su Locatelli che era stata invece contestata da Gasperini.

Juventus-Atalanta, per Marelli non c’è il rigore per fallo di Toloi

Anche Luca Marelli di Dazn è rimasto deluso da Marinelli: “Per quanto mi riguarda l’intervento di Palomino su Milik è rigore, Palomino si disinteressa del rigore e pensa solo ad interrompere la corsa di Milik. Il fallo di Ederson su Fagioli poi è l’emblema del non fischiare mai. Vero che l’arbitro vede, ma vede qualcosa mai accaduto. Un abbaglio, un errore grave e per fortuna c’è stata la correzione”. L’ultimo episodio analizzato è quello che avviene nel recupero del primo tempo, uno scontro in area ancora con Milik, stavolta con Toloi: “Stavolta sono d’accordo con Marinelli, non vedo l’infrazione”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...