Virgilio Sport

Juventus e DSYRE pronti per la nuova stagione della eSerie A

Dopo gli anni di partnership con KONAMI, la Juventus ha siglato un nuovo accordo che la vedrà protagonista anche nel mondo competitivo di FIFA. Per questo motivo i bianconeri hanno scelto di affidarsi ad uno dei team di maggior prospettiva e soprattutto già vincente come quello DSYRE.

30-12-2022 19:43

Francesco Basile

Francesco Basile

eSport Web Editor

Nato con i videogame, è già un superesperto di eSports. Ha fatto nascere diverse iniziative di settore e sa tutto, ma veramente tutto, di quello che ruota dentro e intorno al mondo dello sport virtuale. Per Virgilio Sport approfondisce e racconta l’eSport a 360 gradi con l’esperienza di un giovanissimo veterano.

Juventus e DSYRE pronti per la nuova stagione della eSerie A

Dopo gli anni di partnership con KONAMI, la Juventus ha siglato un nuovo accordo che la vedrà protagonista anche nel mondo competitivo di FIFA. Per questo motivo i bianconeri hanno scelto di affidarsi ad uno dei team di maggior prospettiva e soprattutto già vincente come quello DSYRE.

La partnership ufficiale

Il 2022, è il caso di dirlo, si è chiuso con il botto. Dopo anni di partnership con KONAMI, e la conseguente esclusività all’interno del corrispettivo videogames, la Juventus ha ufficialmente chiuso il precedente contratto e siglato la partnership con FIFA. Per entrare prepotentemente all’interno della scena competitiva inoltre, i bianconeri hanno scelto di legarsi al team DSYRE, uno dei più giovani, ma al contempo rinomati team del panorama eSports italiano. “Vogliamo essere il Brand più aspirazionale di esports e lifestyle nel mondo, e rendere gli esports una realtà di cui tutti desiderino fare parte. Vogliamo vincere, ma questo non ci basta. Quello a cui aspiriamo è vincere nel segno dei nostri valori, perché sono questi a rendere grande una vittoria e a raccontare un Brand che non è fatto solo di pixel e mondi virtuali, ma di persone.” Questo quanto si legge nella biografia ufficiale del team che nonostante sia un neonato all’interno della scena competitiva nostrana, vanta un progetto solido e strutturato alle spalle

Il team che giocherà la eSerieA

La competizione più importante nazionale è sicuramente la eSerie A, il campionato ufficiale giocato sul celebre titolo di EA Sports e direttamente collegata alla Lega serie A. Con un presentazione tenutasi all’interno dell’Allianz Stadium, al quale hanno partecipato anche Mati Soulé e Nicolò Fagioli, la Juventus ha annunciato la nascita del team proprio team eSports, grazie proprio alla collaborazione con Dsyre.

A tale scopo l’organizzazione eSports  metterà a disposizione i propri talenti al servizio dei bianconeri. I due player che competeranno in tutti gli venti ufficiali saranno  Danilo ‘Danipitbull’ Pinto e Fabio Denuzzo. Due vere istituzioni del competitive di FIFA. Il coach non è da meno, poiché i DYRE hanno scelto di chiudere questo dream team con Daniele ‘Dagnolf’ Tealdi. Passato da pro player che con il tempo ha saputo evolversi in coach, diventando uno dei più quotati all’interno della scena.

Non solo gaming

“Sin dall’inizio abbiamo puntato a coinvolgere diversi tipi di audience, non volevamo concentrarci unicamente in modo verticale sul mondo esport, ma desideravamo abbracciare mondi diversi come quello della musica, soprattutto Rap, Urban e Hip Hop perché è un genere molto affine a quello del gaming e dell’esport. Inoltre abbiamo lanciato da poco la nostra prima linea di abbigliamento, due felpe e una maglia da gioco ufficiale”.

Ha dichiarato  Andrea Cibelli fondatore e presidente di Dsyre in un intervista su “La Repubblica”.

 “Collaboriamo a stretto contatto con l’ecosistema Stardust, lo utilizziamo sia come amplificatore per intercettare un pubblico più ampio, sia come incubatore di talenti, come per gli influencer che sono nostri ambasciatori. Un team esport è composto da due profili portanti, il content creator e il videogiocatore professionista. Noi ne abbiamo introdotto un terzo, l‘Ambassador, la persona che porta il marchio Dsyre in altri contesti. A breve coopteremo una figura molto nota in ambito musicale di cui non posso ancora rivelare il nome. In questo momento cerchiamo di coinvolgere anche nomi dell’arte e dello streetwear”.

 

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...