Virgilio Sport

Juventus tra Coppa Italia e mercato: Allegri lancia un allarme

Bianconeri attesi alla finale di Roma contro l'Inter per salvare la stagione: dubbio Dybala, ma le parole del tecnico livornese sull'assenza di palleggiatori a centrocampo fanno tornare d'attualità un vecchio obiettivo.

Pubblicato:

La finale di Coppa Italia 2022 è ormai alle porte. Juventus e Inter sono pronte per la super sfida di mercoledì 11 maggio all’Olimpico, che segnerà appena la terza volta del Derby d’Italia in finale di Coppa dopo i precedenti del 1959 e del 1965, con un successo a testa.

Una finale è per definizione senza pronostico, ma l’avvicinamento delle due squadre alla partita sembra aver allargato la forbice esistente al momento tra le due formazioni, almeno a livello psicologico.

Juventus e Inter: l’opposto avvicinamento alla finale di Coppa Italia

Scese infatti entrambe in campo negli anticipi della terzultima di campionato con formazioni titolari, Inter e Juve hanno rimediato risultati opposti: i nerazzurri hanno rimontato l’Empoli tenendo viva la speranza di contendere lo scudetto al Milan fino alla fine, i bianconeri sono stati malamente rimontati in casa del Genoa vedendo scemare quasi del tutto le speranze di chiudere il campionato al terzo posto.

Un obiettivo secondario rispetto alla qualificazione per la prossima Champions League già in tasca, ma resta il fatto che se in casa Inter, al netto del pessimo approccio alla gara contro l’Empoli, c’è fiducia per un finale di stagione comunque vada da protagonisti, a Torino ci si lecca le ferite e si aspetta con trepidazione di mandare in archivio un’altra stagione fallimentare.

Il mercato è infatti alle porte, oltre che necessario per tornare a lottare per il vertice, come confermato implicitamente dalle parole di Allegri, che nel post-partita di Marassi non ha parlato soltanto del delicato momento vissuto da Dusan Vlahovic.

Mercato Juve, cercasi regista: torna d’attualità la pista Paredes

“Nel finale non siamo riusciti a congelare il pallone anche perché non avevamo più in campo giocatori capaci di farlo”: così ha parlato il tecnico livornese, riferendosi alle uscite di Arthur, Miretti e Dybala. Un messaggio tutt’altro che subliminale in vista della prossima stagione e di un’estate che dovrà portare in bianconero un centrocampista “pensante”. Le idee non mancano, così a quella principale, riportare in Italia Jorginho, si è affiancata quella che porta a Leandro Paredes, in uscita dal Psg: l’argentino, vecchio pallino della Juve, può tornare d’attualità grazie anche al decreto crescita che può permettere ai bianconeri di risparmiare sui 7 milioni d’ingaggio dell’ex Roma, gradito ad Allegri anche per la capacità di agire in più ruoli a centrocampo.

Verso Juve-Inter: Allegri e il dubbio Dybala

Un’operazione resa possibile anche grazie al risparmio dell’ingaggio di Dybala, che sta vivendo le ultime settimane da juventino e autore contro il Genoa di un gol storico, ma inutile ai fini del risultato. L’Inter rimane vigile sulla Joya, che non ha ancora deciso il proprio futuro, così come Allegri non ha ancora deciso se schierarlo titolare nella finale di Coppa Italia proprio contro la squadra che potrebbe accoglierlo a giorni.

Morata, che a Marassi ha iniziato dalla panchina, sembra favorito per giocare dall’inizio: uno dei tanti dubbi che animano la vigilia di quella che, per la Juve più che per i rivali, è la partita dell’anno.

Tags:

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...