,,
Virgilio Sport SPORT

La confessione di Cannavaro: "Kennet Andersson mi ha messo in difficoltà più di tutti"

Andersson ha segnato solamente una volta contro Cannavaro, ma l'incubo era costante: "Su cento palloni ne avrò presi uno o due".

Ha affrontato fuoriclasse e campioni di ogni età. Ha marcato Ronaldo, Zidane, Ronaldinho. Fabio Cannavaro ha vinto praticamente tutto in carriera, chiudendo la carriera come uno dei centrali migliori della storia. In pochi lo hanno messo veramente in difficoltà: tre questi Kennet Andersson.

Alle nuove generazioni dirà poco e niente, ma per gli amanti del calcio anni ’90 lo svedese è stato un must. Nordico di 193 cm, idolo dei tifosi di Bari e Bologna, Andersson era un grandioso colpitore di testa in virtù della sua stazza, ma agile e pronto a mettere in difficoltà gli avversari portandosi via tutti i difensori.

Durante una diretta TikTok, è stato lo stesso Cannavaro a ricordare la potenza di Andersson:

“Chi mi ha messo più in difficoltà? Kennet Andersson, giocatore del Bologna alto 1,93 e fortissimo di testa. Io penso che su cento palloni, con lui ne avrò presi al massimo uno o due: un fenomeno”.

In termini di risultati e reti, in realtà, i risultati hanno sempre dato ragione a Fabio Cannavaro: nei match giocati dal difensore, allora al Parma, contro Andersson, solamente una volta lo svedese è riuscito a segnare contro i gialloblù, la cui difesa era senza dubbio tra le migliori del mondo.

Dopo un Parma-Bari 3-1 del 1995/1996, con goal pugliese proprio per mano di Andersson, Cannavaro e il Parma sono riusciti a prendere le misure, rimanendo imbattuti praticamente sempre, senza mai subire le reti del lungagnone svedese.

Nonostante i risultati positivi e la sola rete segnata, Andersson è rimasto un incubo per Cannavaro. Le gare giocate sono sempre state complicate, con il classe 1967 continuamente in anticipo sul difensore avversario, anche in virtù di una sostanziale differenza d’altezza.

 

OMNISPORT | 13-04-2021 16:48

La confessione di Cannavaro: "Kennet Andersson mi ha messo in difficoltà più di tutti" Fonte: Fabio Cannavaro

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...