Virgilio Sport

La Juve ha ripreso a correre, Allegri: "Gennaio diventa importante"

Il tecnico bianconero commenta la vittoria con il Cagliari e spiega: “A gennaio gli scontri diretti, vorrei arrivare a fine febbraio con questi distacchi”.

Pubblicato:

La Juve ha ripreso a correre, Allegri: "Gennaio diventa importante" Fonte: Getty

La Juventus pone fine nel migliore dei modi ad un 2021 condito da tanti alti e bassi. La compagine bianconera infatti, coglie la sua seconda vittoria consecutiva e allunga la sua striscia positiva in campionato, battendo per 2-0 il Cagliari.

A decidere allo Stadium sono stati i goal realizzati da Kean sul finale di primo tempo e di Bernardeschi nelle ultime battute della ripresa.

Massimiliano Allegri, parlando ai microfoni di DAZN, ha commentato la prova della sua squadra e spiegato come è nata la prima rete.

“Morata con la squadra chiusa si era un po’ innervosito e vedevo che faceva fatica. Non gestiva la palla e non si muoveva e a quel punto lì ho preferito spostare Kean come centravanti perché magari poteva occupare di più l’area e attaccava di più la profondità. E’ stato bravo nell’occasione del goal e anche Morata poi si è sciolto un po’ di più partendo più largo”.

La Juventus continua a segnare non moltissimo con i suoi centrocampisti.

“Per caratteristiche, Arthur non ha molti goal, mentre Locatelli ne ha qualcuno da mezzala. I goal devono venire da McKennie e poi c’è Rabiot che purtroppo un po’ perché in Nazionale gioca a due, un po’ perché tende ad abbassarsi un po’ troppo, potrebbe far più male. Ai ragazzi oggi ho chiesto molto di tirare da fuori, ma le cose vanno fatte con la giusta cattiveria sennò è difficile segnare. Dobbiamo trovare più reti con i centrocampisti e sulle palle inattive, dobbiamo lavorarci”.

I bianconeri da novembre in poi hanno accelerato.

“Nelle ultime partite abbiamo fatto bene, gennaio sarà un mese importante. Sarei contento di arrivare a fine febbraio con questo distacco, per poter poi lottare per i primi quattro posti. Tra gennaio e febbraio avremo tutti gli scontri diretti, tolti quelli il calendario potrebbe diventare un po’ più semplice. Accorciare sarebbe ancora meglio, ma è difficile vincere tutti gli scontri diretti. Noi fin qui abbiamo fatto undici punti negli scontri diretti, ci sono poi mancati i punti nelle altre partite. Adesso siamo messi così e dobbiamo lavorare su questo”.

Allegri ha raggiunto quota 252 successi in Serie A raggiungendo Fabio Capello.

“E’ una bella soddisfazione, sarebbe bello farne altrettante ma sarà difficile. Dipende dai giocatori, io non vinco le partite, posso cercare di dare una mano e fare meno danni possibili”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...