,,
Virgilio Sport SPORT

La rinascita di Kalinic con Tudor: doppietta in trasferta 18 mesi dopo

Nel pari con la Salernitana, il croato è stato la grande sorpresa del Verona: schierato a sorpresa da titolare, è riuscito a realizzare due gol.

23-09-2021 12:02

Una pomeriggio atteso a lungo e un incantesimo da spezzare. Una giornata di quelle che non si dimenticano facilmente per chi – all’alba dei 33 anni – come lui fa gol per mestiere e ha ancora tanta voglia di provare l’ebbrezza di gonfiare la rete.

La maglia da titolare a sorpresa al posto di Simeone. Poi un primo tempo coi fiocchi e soprattutto due reti, realizzate negli unici due tiri in porta di questa stagione. Nikola Kalinic torna a segnare ed essere decisivo. Nella sfida tra la Salernitana e il Verona, il croato sfrutta nel migliore dei modi la chance concessagli dal suo connazionale Igor Tudor e scrive per due volte il suo nome nel tabellino dei marcatori.

Prima deve solo spingere la palla in rete, poi raddoppia con un colpo da sotto che bacia la traversa e finisce in porta, infine colpisce il palo. All’Arechi, Kalinic torna l’implacabile cannoniere che aveva impressionato con le maglie di Dnipro e Fiorentina. Una serata da centravanti vero, di quelle che non viveva da tempo.

“Kalinic può diventare importante? È chiaro. La sua carriera è quella: sono contento di lui” ha dichiarato Tudor al termine della gara.

Il nuovo allenatore del Verona conferma con i fatti le dichiarazioni rilasciato dopo il suo arrivo. Tudor dimostra di avere grande fiducia in Kalinic, nonostante il periodo poco felice dell’attaccante 33enne. Con la doppietta di ieri, l’ex Roma e Atletico Madrid ha già eguagliato il numero di reti della passata stagione, in cui andò a segno contro Crotone e Bologna. 

Per trovare un gol in trasferta bisogna tornare ancora più indietro, al 1 agosto 2020, oltre un anno fa. Una Roma arrembante espugna l’Allianz Stadium e batte la Juventus per 3-1: il croato risponde a Higuain e pareggia i conti, prima della doppietta di Diego Perotti. Una serata storica per i giallorossi in cui è inciso anche il nome di Nikola Kalinic.

Con la maglia giallorossa, Kalinic aveva realizzato anche l’ultima doppietta in trasferta, nello spettacolare 4-3 a Cagliari. Il classe 1988 trovò prima il gol dell’1-1 e poi la rete del sorpasso in 13 minuti, tra il 29′ e il 42′. 

Dopo l’ottimo esordio con il successo sulla Roma, la rimonta subita contro la Salernitana non ha fatto felice Igor Tudor. Ma nella serata dell’Arechi, la notizia può bella per il tecnico croato è proprio la prestazione di Nikola Kalinic. La miccia si è accesa: ora l’ex Fiorentina, Milan e Roma è chiamato a dare risposte con una maggiore continuità. Gli scaligeri e soprattutto il loro tecnico, che ha dimostrato di contare su di lui, si aspettano che quella dell’Arechi non sia una prestazione isolata ma l’inizio di una rinascita dell’attaccante croato.

OMNISPORT

La rinascita di Kalinic con Tudor: doppietta in trasferta 18 mesi dopo Fonte: Getty

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...