SPORT
  1. Home
  2. ALTRI SPORT
  3. VOLLEY

L'assurda morte della campionessa romana di beach volley

Lascia sbigottiti la scomparsa di Federica, 16 anni.

Lascia sbigottiti la morte di Federica, 16 anni, campionessa di beach volley vittima di uno choc anafilattico in strada a Roma nella notte tra sabato e domenica. La giovanissima romana dopo aver bevuto un drink si è sentita male ed è crollata a terra in preda a una crisi respiratoria. A causare il malore la presenza di latte nella bevanda, che ha provocato una crisi allergica: la ragazza, sensibile al lattosio, era già in condizioni irrecuperabili mentre veniva trasportata dai sanitari in ospedale.

Il dramma è avvenuto poco prima delle 23, ha riportato il Messaggero. “Federica si era preoccupata di domandare se nei mini-cocktail ci fosse in particolare del latte vaccino. “Solo latte di cocco”, le sarebbe stato assicurato. Tant’è che la giovane, in un locale in particolare, ne avrebbe approfittato per fare più di un bis. Quali fossero le effettive componenti dei drink serviti sarà accertato da specialisti incaricati dall’autorità giudiziaria. I carabinieri hanno sequestrato diverse bottiglie”, ha scritto il quotidiano romano.

Questa la nota della Fipav: “Il Comitato Regionale FIPAV Lazio apprende con profondo sgomento della scomparsa di Federica, 16 anni, ragazza romana che nella notte tra sabato e domenica è venuta a mancare a causa di un tragico incidente. La giovane, tesserata con la società Roma 7 Volley, negli ultimi mesi aveva coltivato la passione per il beach volley con la Royal Beach Volley e nella passata stagione ha partecipato con il liceo scientifico “Francesco D’Assisi” ad alcune partite del Volley Scuola. Il Presidente Andrea Burlandi, i Consiglieri e tutti i collaboratori del Comitato Regionale si stringono attorno alla famiglia e agli amici di Federica in questo momento di profonda tristezza”.

SPORTAL.IT | 15-01-2019 13:10

L'assurda morte della campionessa romana di beach volley Fonte: Facebook

SPORT TREND