,,
Virgilio Sport SPORT

Lazio-Roma, per i tifosi il vero sconfitto non è Mourinho

Il gesto di Nicolò Zaniolo rivolto ai tifosi della Lazio dopo la fine del derby continua a far discutere: grande giocatore in campo ma ancora troppo immaturo

27-09-2021 08:43

Il derby tra Lazio e Roma non si esaurisce mai ai 90 minuti di gioco. E anche quello andato in scena ieri allo Stadio Olimpico sembra non fare eccezione. E’ stata la squadra di Maurizio Sarri a centrare la vittoria e i tre punti, anche grazie ad alcune decisioni arbitrali che hanno fatto molto discutere. Sui giornali i voti assegnati all’arbitro Guida sono stati molto bassi e rischiano di innescare ancora più polemiche nei prossimi giorni. 

Il gestaccio di Zaniolo

Ma a far discutere e tanto sui social è stato il gestaccio di Nicolò Zaniolo. Tra le prime a postarlo sui social è stata la soubrette e tifosa laziale Anna Falchi presente alla stadio Olimpico. Nel video si vede l’uscita dal campo del giocatore della Roma, che evidentemente beccato dal pubblico laziale, fa un gesto bruttissimo. Una terribile caduta di stile per un ragazzo che anche ieri ha dimostrato di poter essere uno dei maggiori talenti del calcio italiano, ma che continua ad avere comportamenti poco adatti per una grande stella. 

La reazione dei social

Inutile dire che il gesto di Zaniolo ha fatto immediatamente il giro dei social fino a diventare uno dei principali argomenti di discussione sui social. Alcuni tifosi della Roma prendono le sue difese ma la gran parte degli appassionati si scagliano contro di lui: “Questo è una delle classiche teste matte (per non dire altro) alla Cassano e Balotelli. Secondo me finisce come loro”. L’argomento in difesa del giocatore sarebbero state le tante offese rivolte a lui e alla sua famiglia sia nel corso del match ma per Easy, anche le offese, non possono giustificare questi comportamenti: “Si dovrebbe comportare da professionista e calciatore che ambisce a giocare in nazionale? Io non sopporto Bonucci e ti assicuro che gliene dico di tutti i colori ma non ha mai fatto questi gesti”. 

Lo stesso Zaniolo è stato protagonista di due episodi importanti del match: nel primo tempo con un rigore non concesso per un fallo ai suoi danni, nella ripresa per un rigore che gli è stato assegnato forse in maniera generosa: “Elegante come sulla sceneggiata del rigore, con tuffo carpiato urla di dolore che si tramutano in gioia e gesti alla curva appena parte il fischio. Leggo paragoni con Balotelli ma se Mario si fosse comportato così sarebbe stato massacrato dalla stampa, questo se la passa liscia”. 

Ma i tifosi della Roma nonostante il gesto si schierano al suo fianco: “Non lo giustifico ma quando gli auguravano di rompersi di nuovo o gli insultavano la madre non ho sentito nessuno parlare a suo favore se non i romanisti. Classico atteggiamento tenuto anche con Totti, subito pronti a condannare solo perché romanista. Buonsenso a targhe alterne”. 

SPORTEVAI

Lazio-Roma, per i tifosi il vero sconfitto non è Mourinho Fonte: Ansa

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...