Virgilio Sport

Lo sfogo di Alberto Malesani: "Mi hanno rovinato"

L'ex tecnico di Parma e Fiorentina, fermo da 4 anni, non si dà pace.

Pubblicato:

Lo sfogo di Alberto Malesani: "Mi hanno rovinato" Fonte: 123RF

Alberto Malesani, senza panchina dal 2014, si è sfogato in una accorata intervista al Corriere dello Sport. “Il calcio mi manca, è stato la mia vita e dentro ora ho un vuoto, ma a quanto sembra io al calcio manco poco. E’ caduta la stima nei miei confronti, qualcuno mi ritiene a fine corsa e ha voluto che la mia carriera finisse, ma le colpe principali sono le mie. I social mi hanno rovinato“.

Il tecnico veronese cerca di spiegare il motivo di questo “esilio”: “Dall’analisi che mi sono fatto credo di aver sempre lavorato bene, con spunti avveniristici e con idee innovative e non quelle trite e ritrite delle quali sento sempre parlare. Vede, il calcio è una ricerca quotidiana e magari non avendolo saputo spiegare sono finito per diventare famoso per quelle cazzate sui social. Se mi sono venduto male o non sono stato capito? Non è che non mi senta capito, ma le confesso che pensavo di finire meglio la mia carriera. Le dico di più: pensavo di meritare di finirla meglio. Probabilmente ho grosse colpe io per le scelte sbagliate che ho fatto, avrei dovuto farne altre”.

“Volendo dare una spiegazione anche a me stesso, ho fatto per la prima volta dei sondaggi per capire perché  nessuno mi chiama più ed è emerso che è caduta la stima nei miei confronti, che qualcuno mi ritiene a fine corsa o che ha voluto che la mia carriera finisse. Chi può averlo voluto? No, non ho nomi e cognomi da fare. Le colpe principali sono le mie, il mio sistema di lavoro non è adatto a esperienze brevi, il mio modo di fare e insegnare calcio ha bisogno di più tempo, ma dopo averle detto questo aggiungo che i social mi hanno rovinato“.

Malesani punta il dito contro Facebook e Twitter: “Sono stato giudicato per le immagini e non per il lavoro che ho fatto sul campo come avrebbe dovuto essere, le mie esternazioni, le mie espressioni, il mio modo di essere persona e di evidenziare la passione per il calcio sono stati ripresi dai social e di conseguenza sono stato deriso e sbeffeggiato. Non ci sono altri motivi. Questa è solo una convinzione? Me la dia lei allora un’altra spiegazione. Perché è come se il calcio si fosse dimenticato di me, cosa ho fatto di male?”.
L’ex allenatore del Sassuolo ha scartato l’idea di fare l’opinionista: “Mi hanno chiamato in tanti a fare l’opinionista, ma dopo tre volte che ci sono andato ho detto basta, perché non ce la faccio a criticare gli allenatori, magari non sapendo come lavorano e in quale realtà lavorano. Per come intendo io il calcio la figura dell’opinionista mi sembra una contraddizione”.

SPORTAL.IT

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Fiorentina - Genoa
Atalanta - Verona

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...