Virgilio Sport

Lollobrigida stronca tifosi Milan, Inter e Napoli: bufera sul web

Il giornalista Rai attacca, i social rispondono

19-04-2020 09:48

Lollobrigida stronca tifosi Milan, Inter e Napoli: bufera sul web Fonte: Ansa

Il braccio di ferro con l’Aic è ancora in piedi e da tempo, una soluzione unitaria non è stata trovata e sul taglio degli stipendi ai giocatori si continua a discutere. Ad oggi solo due club di serie A hanno provveduto, autonomamente, a trovare un accordo con i calciatori ma i retropensieri non sono stati fugati e c’è chi pensa a mosse “obbligate” per ragioni di bilancio.

Il tweet di Lollobrigida

Da qui – e dalle polemiche con Tommasi –  parte il giornalista della Rai, Marco Lollobrigida, per un tweet polemico: “Perché i tifosi di Lazio, Napoli, Inter, Milan, invece di “attaccare” Juve e Roma perché secondo loro il taglio degli stipendi è un escamotage di bilancio, non esortano le loro squadre a fare altrettanto?”.

Poi aggiunge: “Si guarda la pagliuzza nell’occhio dell’altro, mi pare”.

Le reazioni sul web

Fioccano i commenti sui social: “Perché siamo italiani, perché soprattutto in questi tempi mi rendo conto di quanto facciamo schifo. Perché siamo più felici per le disgrazie altrui piuttosto che per i nostri successi. Perché leggendo questo tweet ti daranno dello schiavo del palazzo..” o anche: “Oltretutto è una questione interna alle società. Noi contribuenti vorremmo sapere se dovremo rinunciare al contributo fiscale sui quei lauti stipendi non erogati”.

Parlano i laziali

Dal fronte biancoceleste arrivano numerosi commenti “Forse perché la Lazio è l’unica ad avere i conti a posto e non ne ha bisogno? Chi lo ha fatto ha il mio plauso ma è lesa maestà evidenziare che 2 squadre di serie A (Napoli e Roma) hanno messo in cig una parte dei propri dipendenti?” o anche: “O forse perché i tifosi ad esempio della Lazio non hanno bisogno di sperare che i loro giocatori accettino il taglio dello stipendio, per aiutare gli inservienti o amministrativi, dato che non c’è nessuna cassa integrazione, per via dei conti in ordine? La butto lì…”.

La risposta

Infine il commento acido: “Il “taglio stipendi” di Juve e Roma è NECESSARIO per salvare la chiusura dei bilanci al 30 giugno. Facciamo le analisi senza la sciarpetta al collo”.

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...