Virgilio Sport

Manchester United-Ronaldo, rottura definitiva: maxi-multa e addio

Dopo l'abbandono della panchina durante la partita contro il Tottenham a Ronaldo non basteranno le scuse: a gennaio può scattare l'addio al Manchester United

21-10-2022 16:15

Nessun giocatore può essere più importante del club. Neppure Cristiano Ronaldo. Questo il messaggio implicito mandato da Erik Ten Hag e da tutto l’ambiente del Manchester United attraverso la decisione del tecnico, avallata dal club, di escludere Cristiano dalla lista dei convocati per la partita di Premier League contro il Chelsea dopo il clamoroso “sfregio” di CR7 che durante il match contro il Tottenham ha abbandonato la panchina in polemica con la decisione dell’allenatore olandese di non mandarlo in campo.

Ten Hag si è preso il Manchester United: Ronaldo scaricato

Non si tratta certo del primo episodio di insubordinazione di Ronaldo nella seconda stagione dopo il suo ritorno a Old Trafford. In estate infatti, dopo aver saltato tutto il ritiro e la tournée in Asia per motivi personali, il portoghese aveva lasciato lo stadio dopo essere stato sostituito all’intervallo nell’amichevole contro il Rayo Vallecano. All’epoca allenatore e società si limitarono a far filtrare il proprio malcontento e allora proprio nella diversità delle reazioni si può capire cosa sia cambiato in pochi mesi nel mondo United: oggi Ten Hag ha in mano lo spogliatoio e si è meritato il rispetto dei tifosi, nonostante il clamoroso ko per 6-3 nel derby contro il City. La squadra sta andando bene e le bizze di Ronaldo, retrocesso ormai al ruolo di riserva, non stanno bene a nessuno, a partire dai compagni, già inquieti in estate per i comportamenti di Cristiano.

Così, parlando in conferenza stampa alla vigilia della gara contro il Chelsea, Ten Hag ha usato parole molto dure nei confronti di Ronaldo: “Ronaldo si è rifiutato di entrare contro il Tottenham e per questo ci saranno delle conseguenze. Avevo avvertito Cristiano dopo quanto fatto in estate contro il Rayo, quello che ci siamo detti rimarrà tra lui e me, Ronaldo resta un elemento importante della squadra, ma io sono il manager e tocca a me mantenere la disciplina e fare in modo che la squadra venga messa sopra ogni cosa. Il rispetto è fondamentale quando si lavora in un gruppo”.

Il Manchester United stanga Cristiano Ronaldo: multa di 1,5 milioni

Così se Ten Hag si è limitato a dire che “Ronaldo non ci sarà contro il Chelsea, il resto della squadra è concentrato sulla partita”, neppure le scuse del giocatore, arrivate attraverso un lungo post Instagram, hanno “commosso” tecnico e club. “Ho sempre cercato di essere io stesso l’esempio per i giovani che sono cresciuti in tutte le squadre che ho rappresentato – ha scritto CR7 – Sfortunatamente non è sempre possibile e a volte ci si fa prendere dalla foga e, a caldo, si prendono decisioni sbagliate”. Anzi, la società ha anche inflitto all’attaccante una multa salatissima, che secondo il Daily Star sfiorerà il milione e mezzo di euro, pari a due settimane dello stipendio da capogiro del numero 7. Un altro segnale che quella separazione alla quale la società si è sempre opposta in estate ora sembra matura.

Ronaldo e l’obiettivo Qatar 2022, poi sarà addio al Manchester United

Quale futuro, quindi, per Ronaldo? Dopo lo sfregio del 20° posto nella classifica del Pallone d’Oro 2022, il punto più basso della carriera dal 2005, Cristiano ha in mente solo il Mondiale in Qatar, l’ultimo della sua carriera. L’unico modo per farsi ricordare in stagione sarà andare più avanti possibile con la propria, amata nazionale, ma certo provarci a corto di condizione visto lo scarso minutaggio avuto in stagione con il Manchester sarà un ostacolo in più. Resta difficile immaginare che Ten Hag riproponga il giocatore nelle ultime partite prima della pausa, pertanto non è da escludere che l’avventura bis del portoghese a Old Trafford si sia già conclusa. Cosa ci sarà per l’ex juventino dopo il Qatar? Un futuro nella MLS? O magari in Arabia Saudita? L’ipotesi dell’addio al calcio sembra improbabile, visto che Ronaldo stesso ha dichiarato di voler arrivare almeno fino a Euro 2024. Per farcela, però, ha bisogno di tornare a giocare con continuità, meglio se in un campionato di buon livello. Il fuoriclasse di Madeira avrà ancora l’opportunità per dimostrare di valere un top club?

Manchester United-Ronaldo, rottura definitiva: maxi-multa e addio Fonte: Getty Images

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Roma - Torino
Fiorentina - Lazio

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...