Virgilio Sport

Marquez: "Se pioverà troppo non correremo"

Bufera meteorologica e non solo sulla MotoGp dopo la caduta di Rabat.

Pubblicato:

Marquez: "Se pioverà troppo non correremo" Fonte: ANSA

MotoGp con il fiato sospeso dopo l’incidente occorso a Rabat durante la quarta sessione di libere a Silverstone. Le condizioni del pilota spagnolo, pur gravi (frattura di femore, tibia e perone), sono sotto controllo, ma a far discutere sono le condizioni della pista dopo che l’incidente subito dallo spagnolo è stato originato da una maxi-caduta causata dalla pioggia abbondante.

Al termine delle prove ufficiali, che l’hanno visto terminare al quinto posto, Marc Marquez non ha escluso la clamorosa ipotesi che il Gp non si corra: “Nelle qualifiche non abbiamo girato in condizioni vere di pista bagnata, ma su una pista metà asciutta e metà bagnata. In condizioni reali di bagnato, come alla fine delle Libere 4, noi non possiamo correre. L’acquaplaning era davvero pericoloso, sono andato vicino a cadere dopo l’uscita dai box e molto piloti sono caduti realmente. Dobbiamo considerare tutto questo, la Direzione Gara deve vedere in che condizioni corriamo e valutare, ma loro hanno tanta esperienza e so che prenderanno la decisione più appropriata”.

 “Non mi piace pensare che potremmo non correre – ha concluso il campione del mondo – perché io amo farlo, ma se le condizioni saranno le stesse trovate nelle Libere 4 non potremo correre. E domani le previsioni danno ancora più acqua rispetto a quella odierna”. 

SPORTAL.IT

Leggi anche:

Caricamento contenuti...