,,
Virgilio Sport

Mbappe al PSG, arriva la conferma social del club. Ira dei tifosi

Il campione del mondo 2018 ha deciso di rimanere al PSG, dando buca al promesso sposo Real Madrid. Scelta economica o tecnica? Difficile dirlo, ma i tifosi protestano, e non solo loro.

21-05-2022 19:52

Cosa cambia dal guadagnare tanti soldi al venirne letteralmente ricoperti? Per le persone comuni questo è un dilemma senza risposta, ma non lo sarà più per Kylian Mbappe, che ha deciso di rimanere al PSG e rinnovare il proprio contratto, come riportato dalla stampa specializzata di mezzo mondo.

Il giovane classe 1998 rinuncia così al suo “sogno” di giocare nel Real Madrid, cosa sbandierata ai quattro venti più volte nel corso degli anni, per sposare la causa del PSG. Convinto dal progetto tecnico? Forse. Convinto dalla valanga di soldi offerti? Probabilmente.

Mbappe e PSG: un rinnovo da capogiro, con poteri anche oltre al campo

Fino a poche settimane fa sembrava tutto fatto, tra Mbappe e il Real Madrid esisteva un accordo di massima verbale che, nei pensieri di Florentino Perez, equivaleva a un contratto già scritto. Invece nell’ultimo periodo le dichiarazioni del giocatore si sono fatte più vaghe, più caute, fino alla notizia esplosa nei giorni scorsi.

Per rinnovare, parlano molte testate tra le quali L’Equipe e Marca, a Mbappe andranno 300 milioni alla firma e un ingaggio di 100 milioni all’anno, ma non è tutto. Sembra infatti che il classe 1998 avrà anche una voce sulla scelta della guida tecnica e del direttore sportivo. Sarà dunque molto più di un semplice giocatore, ma l’uomo al quale i francesi affidano il compito di vincere finalmente la Champions League.

Mbappe-PSG, arriva anche il tweet della società

 La notizia era ormai data per certa da chiunque, ma ora anche lo stesso PSG esce allo scoperto e, in pratica, conferma tutte le indiscrezioni uscite in questi ultimi giorni.

In un tweet dal proprio canale ufficiale, il PSG ha postato un video di Mbappe in cima al Parco dei Principi, per poi voltarsi e pronunciare le parole: “Notre histoire s’escrit ici”, letteralmente “La nostra storia si scrive qui”.

Assieme al video compaiono le stesse parole, “Notre histoire s’escrit ici”, assieme all’hashtag #KylianCestParis”. Mbappe dunque rimarrà sotto la Tour Eiffel almeno fino al 2025.

L’ira di Tebas e le perplessità dei social

Questo nuovo presunto contratto di Kylian Mbappe ha mandato su tutte le furie parecchi tifosi e molti addetti ai lavori. Lungi da noi criticare, o comunque giudicare, la scelta personale, legittima, di un ragazzo di 23 anni con tutta la carriera davanti a se (e già uno dei, se non il migliore al mondo). Tuttavia, alcune perplessità vengono, soprattutto dai tifosi, che sui social si sono scatenati sotto ogni post riguardante il francese.

Chi commenta esprime sgomento per le cifre in gioco (le più alte di sempre a livello di ingaggio), ma non è la cosa principale che viene discussa. Infatti, i tifosi puntano il dito contro lo stesso Mbappe, “reo”, a loro dire, di aver preferito i soldi alla squadra dei suoi sogni.

Proprio questo intendevamo con la nostra domanda iniziale. Al Real Madrid avrebbe guadagnato 25 milioni netti a stagione, oltre a un bonus alla firma di 100 milioni. Sembra che ci fossero contese riguardanti i diritti d’immagine, ma la cosa resta per i tifosi: come si può preferire il denaro, tanto denaro, al giocare nella squadra per la quale si tifa, dove si sarebbe guadagnato comunque una montagna di soldi? 

Detta sinceramente, in pochi avrebbero rifiutato un tale ingaggio alla faccia delle critiche, ma forse sono anche questi aspetti che stanno facendo disinnamorare i tifosi del pallone. 

A queste lamentele si aggiunge la critica feroce del presidente della Liga Javier Tebas, che su Twitter ha commentato durissimo nei confronti del PSG, della UEFA e del presidente del PSG Al-Khelaifi:

“Quello che sta facendo il PSG rinnovando Mbappé con una gran quantità di denaro (a sapere dove e come lo paga), dopo aver avuto perdite di 700 milioni nelle ultime stagioni e avere più di 600 milioni di salari da pagare è un insulto al calcio. Al-Khelaifi è pericoloso come la Superlega”.

Kylian Mbappe, i suoi numeri al PSG

Arrivato al PSG nella stagione 2017/2018, già li con una formula davvero particolare, in pochi anni Mbappe si è eretto fino a diventare il secondo miglior goleador del club dietro solamente ad Edinson Cavani e superando persino un mostro sacro come Zlatan Ibrahhimovic.

In totale sono 223 presenze e 168 gol coi parigini, con anche 87 assist a referto. Sono quattro i campioni vinti col PSG (più uno col Monaco), con anche tre Supercoppe e due Coppe di lega. 

Questa è una sconfitta di UEFA ed ECA, alla faccia del nuovo FPF

Ripetiamo che noi non stiamo giudicando la scelta del giocatore, ma stiamo solo operando una riflessione generale su tutta questa faccenda così lontana dai problemi di tutti i giorni.

Perchè da poche settimane è stato varato il nuovo Fai Play Finanziario, e sembra che lo stesso presidente dell’ECA lo abbia già demolito fin dalle fondamenta. Come si possono rendere più equilibrate le competizioni se a un club, con così tanti debiti e problemi nel pagamento degli stipendi (come ha sottolineato bene Tebas) sia concesso offrire una cifra simile per un singolo giocatore, quando questa cifra coprirebbe i costi del 90% dei singoli club sulla terra per un anno?

Anche Ceferin, con le sue famose parole de “il calcio è dei tifosi” non ci fa una bella figura. Siamo sicuri che il PSG non abbia infranto nessuna regola finanziaria per potersi permettere questa operazione, ma allora cosa rimane alla fine? Rimangono club che dispongono di soldi illimitati (la discriminante del da dove provengano e in che modo arrivino è del tutto superficiale), calciatori che seguono sempre più il denaro e meno la passione (scelta legittima, lo ripetiamo ancora, e anche condivisibile), e tifosi sempre meno innamorati dello sport. 

Le squadre al top rimarranno sempre li, le piccole rimarranno dove sono, e tutto sarà così anche nell’avvenire per non rovinare il fragile equilibrio che si è venuto a creare, ma che prima o poi non sarà più sostenibile.

Nasser Al-Khelaifi celebra il rinnovo: “Mbappe continuerà a credere nel club”

Il presidente del club francese Nasser Al-Khelaifi, subito dopo la pubblicazione del tweet col quale il PSG ha confermato la permanenza di Mbappe, ha parlato proprio di questo importantissimo rinnovo per il futuro del club.

Queste le sue parole, riportate da TMW:

“Dal primo giorno in cui è arrivato, ha credo nel nostro progetto e continuerà a farlo. Ringrazio la famiglia di Kylian e anche lui, ringrazio anche voi tifosi, in Francia e in tutto il mondo. Ringrazio anche tutte le squadre e la famiglia del PSG”.

Calciomercato, le trattative e gli scambi di oggi in diretta LIVE

Mercato Juve LIVE: trattative e scambi di oggi in diretta LIVE

Mbappe al PSG, arriva la conferma social del club. Ira dei tifosi Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...