Virgilio Sport

Mercato, Juventus regina non solo in entrata: ma si pensa già al futuro

La società bianconera ha investito quasi 100 milioni per i soli cartellini di Dusan Vlahovic e Denis Zakaria, ma ha lavorato bene anche sul fronte cessioni. E sul taccuino dei dirigenti bianconeri ci sono già i nomi degli obiettivi estivi.

Pubblicato:

Tre acquisti per un totale di spesa poco inferiore ai 100 milioni (97,8), quasi il 50% del volume d’affari complessivo dell’intera Serie A nel mercato di gennaio, pari a 174 milioni di euro. Così la Juventus si è ripresa il ruolo di regina del mercato che il club bianconero aveva fatto proprio in tante sessioni della storia recente, prima di vivere un periodo da spettatrice, successivo all’acquisto di Cristiano Ronaldo nell’estate 2018, dettato non solo dalla necessità di rientrare della spesa sostenuta per cartellino e ingaggio dell’attaccante portoghese.

Fatto sta che, casualità o meno, appena le liste sono state riaperte dopo la partenza di CR7, volato al Manchester United sul gong della sessione estiva, a Torino si è tornati a spendere, complici anche le risultanze della prima parte di stagione, che hanno tagliato precocemente fuori la squadra dalla corsa allo scudetto per il secondo anno consecutivo nonostante il ritorno in panchina di Allegri.

Mercato Juventus, sfuma in extremis l’affare Nandez

E allora dietro le operazioni che hanno portato in bianconero Dusan Vlahovic e Denis Zakaria c’è proprio il parere favorevole di Max Allegri, in particolare per Zakaria, in possesso delle caratteristiche del centrocampista che piace all’allenatore bianconero: buona tecnica, ma soprattutto fisicità e dinamismo oltre a una solida duttilità che gli permette di farsi valere nel filtro come nell’impostazione.

Vlahovic e Zakaria saranno ovviamente titolari fissi nel nuovo scacchiere della nuova Juventus. L’assetto tattico è da decidere, ma nella rosa a disposizione di Allegri c’è sufficiente abbondanza per non rimpiangere il mancato arrivo di Nahitan Nandez. Il jolly uruguaiano del Cagliari è stato vicino al trasferimento alla Juventus, ma alla fine l’affare non si è concretizzato di fronte alla volontà del giocatore di lasciare la Sardegna a titolo definitivo e non solo in prestito.

Bentancur, Kulusevski e anche Ramsey: la Juventus fa il botto anche in uscita

Parallelamente al mancato arrivo di Nandez è sfumata anche la cessione di Kaio Jorge, l’attaccante brasiliano che sarebbe potuto finire in prestito ai rossoblù e che è invece rimasto a Torino, dove rischia tuttavia di avere ben poco spazio nella seconda parte di stagione.

Comunque la campagna acquisti di gennaio è stata soddisfacente per la Juventus anche sul fronte uscite: le cessioni di Rodrigo Bentancur e Dejan Kulusevski al Tottenham hanno infatti fruttato un tesoretto di 30 milioni (migliorabile con i bonus) che ha parzialmente ripagato gli affari in entrata e in particolare l’addio dello svedese la dirigenza juventina è stata abile nell’evitare la minusvalenza dopo i 45 milioni investiti nel gennaio 2020.

Sul gong ha salutato Torino anche Aaron Ramsey, esubero conclamato della rosa bianconera, volato ai Glasgow Rangers in prestito con diritto di riscatto.

La Juventus, il mercato estivo è già iniziato: fari su Bremer e Raspadori

In entrata la Juventus ha concluso anche un terzo acquisto, quello di Federico Gatti, difensore rivelazione della Serie B, acquistato dal Frosinone per 7,5 milioni, ma lasciato in prestito ai ciociari fino al termine della stagione. Il futuro del centrale classe ’98 è però tutto da scrivere e non è escluso che Gatti possa diventare una pedina di scambio nel prossimo mercato estivo, magari per arrivare ad uno dei tanti obiettivi che i dirigenti bianconeri hanno già appuntato in bella vista.

Al netto dei tanti milioni che saranno in uscita per i riscatti, infatti, l’operazione ringiovanimento della Juve continuerà anche in estate, in tutti i reparti e all’orizzonte già si intravedono interessanti testa a testa con l’Inter in particolare per il difensore brasiliano del Torino Gleison Bremer e per Giacomo Raspadori, gioiello d’attacco del Sassuolo e della Nazionale.

Sullo sfondo la Juve seguirà anche l’evolversi della vicenda legata a Lorenzo Lucca, centravanti del Pisa il cui passaggio allo stesso Sassuolo è sfumato in extremis, così come quello della vicenda contrattuale di Nicolò Zaniolo, vecchio obiettivo della Juventus che non ha ancora rinnovato il contratto con la Roma in scadenza nel giugno 2024.

 

Tags:

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...