,,
Virgilio Sport SPORT

Cristiano Ronaldo-Manchester United: possibile addio. Ecco perché

Secondo "The Sun" CR7 avrebbe sollecitato un incontro tra il suo staff e la dirigenza dei Red Devils per un'eventuale rescissione del contratto a fine stagione. Scopriamone i motivi.

19-01-2022 17:17

E’ passata solo poco più di metà stagione dal ritorno di Cristiano Ronaldo al Manchester United, ma tra il fuoriclasse portoghese e i Red Devis, la squadra che lo ha lanciato come stella del calcio internazionale, tira già aria di divorzio.

Cristiano Ronaldo vuole già andarsene dal Manchester United

E’ quanto riporta il tabloid britannico “The Sun”, che è tornato sullo sfogo di CR7 della scorsa settimana, quando si è lamentato degli scarsi risultati della squadra e anche della poca intensità degli allenamenti. Dopo questo sfogo, infatti, il suo staff si sarebbe incontrato coi vertici del club, nello specifico con Richard Arnold, che il primo febbraio diventerà direttore generale della società, per discutere la possibile rescissione del contratto a fine stagione se lo United non dovesse qualificarsi per la prossima Champions League.

Manchester United settimo in Premier League, CR7 non è contento

Attualmente il Manchester United, allenato da Ralf Rangnick, è settimo in Premier League, a 5 punti di distacco (ma con due partite in meno) dal quarto posto del West Ham, e stasera i Red Devils saranno impegnati sul campo del Brentford per provare ad accorciare il divario. Un settimo posto non è certo il motivo per il quale Cristiano ha lasciato la Juventus l’estate scorsa a Serie A appena iniziata. Nella sua prima esperienza dal 2003 al 2009 a Manchester ha vinto tre Premier League, una FA Cup, una Coppa di Lega inglese, un Community Shield, una Champions League e un mondiale per club prima di trascorrere nove anni al Real Madrid e poco più di tre alla Juve.

Se i Red Devils mancheranno la Champions Cristiano Ronaldo verrà accontentato

L’argomento principale dell’incontro tra i suoi agenti e la dirigenza del club, sollecitato da CR7 in persona, dovrebbe essere stato la possibilità di rescindere il contratto a fine campionato in caso di mancata zona Champions malgrado il secondo matrimonio con lo United sia in scadenza nel giugno 2023. Nel caso di Champions mancata quindi Cristiano sarebbe libero di scegliersi un’altra squadra: compirà 37 anni il prossimo 5 febbraio ma ha già dichiarato di non avere alcuna intenzione di smettere, anzi, di voler continuare fino a 40 anni con un ruolo da protagonista sia nei campionati nazionali sia in Europa.

OMNISPORT

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...