,,
Virgilio Sport SPORT

Coronavirus,Rugani e la Persico in attesa:"La vita ci ha tradito"

Rugani e la compagna, Michela Persico, aspettano il loro primo figlio con le ansie comprensibili dovute alla scoperta di essere entrambi positivi al tampone

Michela Persico sta affrontando con un coraggio inimmaginabile, il suo presente. Il suo compagno, il difensore Daniele Rugani, è il primo calciatore della serie A ad essere risultato positivo al coronavirus. Una notizia difficile per lei, che ha annunciato pubblicamente di risultare a propria volta positiva. E di essere incinta. Con una scelta sicuramente difficile, ma di estrema rilevanza in un simile momento per quante, come lei, affrontano la medesima situazione, Michela ha dichiarato al magazine Chi di essere in attesa del suo primo figlio. Il timore serpeggia ovunque. “Una grande paura per entrambi, oggi viviamo separati”, confida al magazine. La decisione è stata presa dopo che Daniele è risultato positivo.

La dichiarazione rilasciata a Chi da Michela Persico

Michela precisa che sia lei, sia Rugani stanno bene al momento, nonostante la positività. La scoperta, lieta, di essere in attesa di un bambino li aveva emozionati e avevano programmato un annuncio in un clima assai distante da quello che stanno affrontando: “Non riesco ancora nemmeno a parlarne”, spiega la Persico. “Ma al momento devo capire che cosa succederà. Spero che il virus non incida sulla gravidanza. I medici mi hanno assicurato che non ci dovrebbero essere problemi: ma mettetevi nei miei panni: ho una paura infinita“.

I sogni legati alla gravidanza

“Io e Daniele stavamo preparandoci a quando avremmo annunciato la gravidanza”, confida Michela, “Doveva essere un momento di gioia, invece la vita ci ha tradito così. Ma sono sicura che ci rialzeremo”. Rugani ha commentato la sua positività nei giorni scorsi con estrema compostezza, per non creare alcun allarmismo: “Sto bene, voglio tranquillizzare tutti, non ho mai avuto i sintomi gravi di cui si legge in giro e mi ritengo fortunato. Lì per lì è stata una bella botta perché sono stato il primo nel nostro ambiente e spero sia servito a sensibilizzare tutti, soprattutto chi non aveva capito la gravità di questo problema”.

VIRGILIO SPORT | 18-03-2020 12:10

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...