Virgilio Sport

Mick Schumacher: 21 anni, il sogno Ferrari e un cognome pesante

Compie 21 anni il figlio del gran Michael Schumacher nell'anno che dovrebbe, potrebbe essere quello del trampolino di lancio

Pubblicato:

Mick Schumacher: 21 anni, il sogno Ferrari e un cognome pesante Fonte: Ansa

Buon compleanno, happy birthday, Alles Gute zum Geburtstag. Festeggia così Mick Schumacher il giorno in cui spegne 21 candeline. Il giovane rampollo di casa Schumi è a tutti gli effetti entrato nell’età della maturazione, come pilota e come uomo. Impossibile non augurargli il massimo dalla vita. Che sarebbe un futuro in F1, magari tinto di rosso Ferrari ma anche la guarigione di papà Michael, cosa che farebbe felice milioni di persone.

Tanti gli auguri che in queste ore i social hanno riversato, appunto in tutte le lingue del mondo, al giovane Schumi, dai profili ufficiali della Ferrari a quello della F1. Quando e se inizierà il 2020 sarà l’anno decisivo per Mick che dovrà dimostrare in F2. Dodici mesi fa dopo l’esordio in F2 ebbe l’onore di guidare la Ferrari SF-90 e l’Alfa Romeo C-38 nelle due giornate di test riservate ai giovani piloti in Bahrain.

Questo verosimilmente dovrebbe essere l’anno del trampolino di lancio per la F1. Ha 21 anni il giovane Schumacher. Alla sua età gente del calibro di Verstappen e Leclerc correva già in Formula 1 e per di più ad alto livello, nel caso dell’olandese. Se la stoffa di famiglia c’è, lo deve dimostrare e magari guadagnarsi, oltre che con il suo cognome, un posto al volante del Mondiale 2021, magari sfruttando la sua “appartenenza” alla Ferrari Drivers Academy, viatico per salire a piè pari su una Alfa Romeo o su una Haas entrambe motorizzate da Maranello. Con il sogno, non tanto recondito, un domani di essere lì al volante della rossa, sul sedile che fu dell’immenso papà Michael.

I confronti con mio padre non mi disturbano affatto – va ripetendo Mick – Mio padre è, a mio avviso, il miglior pilota di tutti i tempi . Il fatto che le persone mi paragonino a lui mi rende molto orgoglioso”.

Lo scorso anno l’impatto in F2 non è stato dei migliori, una sola vittoria, in Ungheria e poi tante sportellate nelle retrovie. Quest’anno sarà ancora team Prema. “Sono consapevole che se voglio diventare un pilota di Formula 1, devo mettermi in mostra in categorie minori come la Formula 2 – ha detto di recente al giornale argentino Infobae – La F1 è qualcosa a cui non voglio pensare. in questo momento. Sono completamente concentrato sulla stagione in Formula 2, che è molto importante per me”.

C’è da augurarselo, nel frattempo, auguri campioncino. Speriamo di vederti presto all’opera. Vorrà dire che tutto è tornato alla normalità.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...