,,
Virgilio Sport SPORT

Milan, arriva Stefano Pioli: come cambieranno i rossoneri

L'ex tecnico della Fiorentina ripartirà dal 4-3-3.

Stefano Pioli sta per diventare il nuovo allenatore del Milan. Dopo il ribaltone di lunedì sera, quando l’ex tecnico della Fiorentina ha clamorosamente superato Luciano Spalletti, bloccato dall’Inter sulla buonuscita, nella mattinata di martedì Pioli incontrerà Boban e Maldini per chiudere la trattativa: i dirigenti rossoneri vogliono concludere il prima possibile per permettere al mister emiliano di mettersi subito al lavoro per risollevare la squadra dopo il pessimo avvio di stagione della gestione Giampaolo.

Spalletti aveva dato l’ok al Diavolo, ma il mancato accordo con Beppe Marotta ha fatto saltare tutto: il club nerazzurro, riporta la Gazzetta dello Sport, era disposto a riconoscergli altri 2 milioni lordi per concedergli la risoluzione, mentre il legale dell’allenatore chiedeva il riconoscimento dello stipendio dell’intera stagione.

Pioli firmerà con i rossoneri un contratto fino al 2021, e percepirà un milione e mezzo a stagione. Boban  e Maldini, secondo quanto riporta la rosea, non lo considerano una seconda scelta e fin da subito il tecnico parmigiano era stato in ballottaggio con Spalletti.

Con l’arrivo di Pioli il Milan punterà inizialmente sul 4-3-3. In difesa la linea titolare sarà composta da Calabria, Romagnoli, Musacchio e Theo Hernandez, quest’ultimo in posizione più avanzata, con chiara proiezione offensiva.

A centrocampo Biglia sarà probabilmente il regista, favorito su Bennacer, e sarà affiancato da due mezzali, una più di qualità (Paquetà, Calhanoglu o Bonaventura), e una di quantità (Kessié).

Nel tridente offensivo Pioli considera imprescindibile l’inserimento di una prima punta di riferimento: Piatek, che dovrà però partecipare di più al gioco e fare più movimento. Sugli esterni alti, Suso a destra e Leao a sinistra sono le primissime opzioni. Soprattutto sullo spagnolo Pioli conta moltissimo per il rilancio rossonero.

SPORTAL.IT | 08-10-2019 09:46

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...