,,
Virgilio Sport SPORT

Milan-Juve: sfida di mercato per Haaland, pupillo di Mino Raiola

L'attaccante norvegese, Erling Haaland, è già stato consacrato da Fabio Capello. Imponente, è un attaccante dotato di buona tecnica e gran fiuto per il gol

Tra i giocatori di cui vanta di poter decidere le sorti, c’è anche l’attaccante norvegese più potente della sua generazione, Erling Haaland. Quanto espresso con il Borussia Dortmund, in Champions, non è che l’esemplificazione del suo talento e del senso del gol di cui le più prestigiose società della Serie A vorrebbero avvalersi, in questo momento critico e dalle iniziative contingentate.

L’ennesimo talento arruolato alla causa da Mino Raiola, procuratore e gestore di calciatori di primissima fascia e dotato di un metodo, di un sistema nell’impostare le trattative.

Fabio Capello elogia Haaland

Fabio Capello, ex dirigente ed ex allenatore di grandi club tra cui Milan e Juve e di Nazionali, lo ha paragonato a Ronaldo durante il suo intervento a Sky Sport.

“Per ritmo, velocità d’azione e qualità mi ricorda Ronaldo il Fenomeno. Ha un fisico incredibile, e pensare che all’inizio non mi convinceva. Mi ha sorpreso”.

Un norvegese dalle caratteristiche brasiliane, una suggestione che aveva indotto ad anticipare le concorrenti sia la Juventus sia il Milan, in tempi non sospetti, ma sia Fabio Paratici sia Paolo Maldini fino a questo momento non hanno concretizzato con Raiola, che certo non lascerà cadere la trattativa nel banale. E se, come sarà, torneranno alla carica allora non potranno bussare se non con un’offerta inferiore ai 75 milioni e un ingaggio congruo.

Ibra e CR7 i suoi idoli

Sappiamo che, prima dell’apertura della sessione di riparazione invernale, le società di vertice della classifica di Serie A avevano manifestato il proprio interesse nei confronti dell’attaccante classe 2000, che proprio in due fuoriclasse del campionato italiano ha i suoi modelli:

“I miei idoli? Zlatan Ibrahimovic e Cristiano Ronaldo”, aveva affermato Haaland.

La carriera di Erling Haaland

Norvegese, figlio d’arte (suo padre è Alf-Inge ed è nato a Leeds proprio quando suo padre giocava nel club inglese), è un attaccante mancino dalla indubbia forza fisica, velocità e buona tecnica: è alto 1,94 cm e il suo peso forma è di 88 kg. Imponente, ha un senso del gol molto pronunciato e – dicevamo – una discreta tecnica: la UEFA lo ha inserito non a caso tra i 50 giovani più promettenti della stagione 2019-2020. Dopo le giovanili del Bryne, squadra norvegese, si è trasferito al Molde per poi venire reclutato dal Salisburgo e infine dal Borussia Dortmund, in cui è esploso. Attualmente, il suo valore di mercato ha toccato i 110 milioni di euro.

VIRGILIO SPORT | 18-02-2021 09:32

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...