,,
Virgilio Sport SPORT

Crollo Milan, Pioli non sente giustificazioni e scuote la squadra

Il tecnico rossonero: "Siamo stati costruiti per affrontare i doppi impegni. Oggi hanno giocato 5 giocatori che non sono scesi in campo a Madrid".

28-11-2021 18:00

Il Milan è crollato in casa contro il Sassuolo per 1-3, subendo la seconda sconfitta consecutiva in campionato dopo quella di Firenze. Al termine del match, Stefano Pioli è intervenuto ai microfoni di Dazn: “Ci è mancata lucidità. Abbiamo sbagliato troppe situazioni. Io credo soprattutto che abbiamo sbagliato nell’area avversaria. Anche nel primo tempo siamo entrati diverse volte dentro l’area avversaria. Dovevamo gestire meglio il vantaggio, purtroppo abbiamo commesso un errore che stiamo pagando a caro prezzo. E’ inevitabile che se in due partite abbiamo subito sette gol qualcosa non funziona. La squadra non era attenta, mentalmente non siamo stati lucidi nelle scelte. Così è più semplice sbagliare”.

Milan, per Pioli troppi errori in difesa

Tanti errori in fase difensiva: “Spesso si affrontano i duelli individuali – continua Pioli -. Oggi qualcuno l’abbiamo perso anche per la qualità degli avversari. Non è responsabilità di un unico reparto. Abbiamo perso dei palloni che dovevamo gestire meglio. Ci doveva essere più attenzione per evitare il terzo gol e restare in gioco. Florenzi? E’ un ragazzo fantastico, si mette a disposizione. Appena arrivato l’ho utilizzato più alto. Credo che dopo 2-3 partite mi si è avvicinato, è un ragazzo corretto, sincero. Mi ha chiesto: ‘quando mi fai giocare nel mio ruolo naturale? Io gli chiesi quale fosse, lui mi disse che è terzino”.

Milan, Pioli vuole una reazione

Adesso Pioli si aspetta una grande reazione: “Voglio facce giuste dopo due sconfitte. Ci siamo ricordati che non venivamo da una vittoria in campionato. L’approccio alla partita non è stato sbagliato, gli sviluppi sì. Siamo consapevoli della nostra qualità ma anche dei nostri difetti. Lavoriamo per crescere, adesso nelle ultime partite abbiamo fatto un po’ meno. Il livello è alto, si rischia di perdere e noi vogliamo vincere”.

Milan, Pioli non cerca giustificazioni

Forse la Champions ha tolto energie al Milan, ma per Pioli non è così: “Non abbiamo giustificazioni. Siamo stati costruiti per affrontare i doppi impegni. Speriamo di passare il turno in Champions. Oggi hanno giocato 5 giocatori che non hanno giocato a Madrid. Non siamo stati lucidi della gestione del vantaggio. Abbiamo complicato la partita contro un avversario sbagliato, è diventato difficile. I tifosi sono stati in partita fino alla fine, continuiamo così che possiamo essere ancora più forti con loro”.

OMNISPORT

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...