Virgilio Sport

Moggi punge De Laurentiis: Stai commettendo un altro errore

Nel suo editoriale l'ex dg attacca il presidente del Napoli: "Dopo l'esonero i Ancelotti ha sbagliato a non aver voltato pagina in modo radicale".

11-01-2020 10:11

Moggi punge De Laurentiis: Stai commettendo un altro errore Fonte: Ansa

Tra colpi di mercato, rifondazioni in corso e una classifica in rosso, il Napoli affronta la Lazio all‘Olimpico nell’ennesimo test per verificare se la lunga crisi sia ormai alle spalle. Dalle colonne del quotidiano Libero, però, c’è un autorevole personaggio che bacchetta il presidente De Laurentiis per aver commesso un altro errore. “L’ennesimo”, punge l’ex dg proprio del Napoli e della Juventus. 

Sbagli su sbagli – L’editoriale di Moggi si apre con una disamina della situazione: “Il Napoli, accortosi di aver sbagliato a scommettere su Carlo Ancelotti, per rimediare ha affidato la squadra a Gattuso, con l’imperativo di raggiungere la zona Champions, in caso contrario il contratto andrà a scadenza il 30 giugno: come dire che Rino farà il traghettatore fino alla fine del campionato, vista la distanza che attualmente divide il Napoli dalle candidate per quel traguardo”.

Fine del ciclo – Lo sbaglio, anzi “l’ennesimo errore” del presidente partenopeo è stato quello di non aver compreso che era ora di voltare pagina in modo radicale: “Evidentemente De Laurentiis non ha ancora capito che è finito un ciclo, per cui se si fanno acquisti devono essere quelli desiderati dal mister incaricato a iniziarne un altro. Ciò nonostante, ha preso adesso Demme da Lipsia e Lobotka dal Celta Vigo senza saper se Gattuso sarà il mister del futuro”.

I marchettari – Un altro problema è quello relativo alle cessioni. La situazione con alcuni big è diventata di fatto insanabile anche a causa di qualche dichiarazione eccessivamente disinvolta da parte dello stesso presidente: “Nello stesso tempo – scrive MoggiDe Laurentiis deve ovviamente cedere quei giocatori che lui stesso aveva etichettato come marchettari perché desiderosi di andare a giocare in Cina”.

Tempo scaduto – Insomma, le prospettive non sono affatto rosee. E c’è un impegno terribile da affrontare, in condizioni di emergenza (out, tra gli altri, Meret, Koulibaly e Mertens) e col morale non al massimo: “Adesso il tempo è scaduto bisogna rinnovare e il Napoli ci sta provando. Intanto Lazio-Napoli, stasera, ci farà capire se la cura Gattuso può guarire ‘il malato’. Questa la tragica situazione di una squadra che fino a qualche anno fa lottava addirittura per il titolo”.

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...