,,
Virgilio Sport SPORT

Ciclismo, morto Michael Antonelli: caduta fatale e poi il Covid

Il giovane corridore, Michael Antonelli, aveva solo 21 anni: a dare l'annuncio la sua società la Mastromarco Sensi Nibali. Due anni fa la caduta in un burrone, poi il Covid

Michael Antonelli avrà sempre 21 anni: il suo volto rimarrà quello delle foto, compresa quella scelta dalla sua società la Mastromarco Sensi Nibali per salutarlo l’ultima volta. Il ciclismo è di nuovo in lutto, dopo la scomparsa causata anche per lui dal Covid di Aldo Moser.

Il comunicato della società di Michael Antonelli: “Con noi per sempre”

Sul loro sito, sui social, il ricordo di questo giovane corridore rimane integro, intatto:

“03-12-2020 / Ciao Michael, il tuo ricordo resterà con noi per sempre…

Purtroppo quel giorno è arrivato. Michael Antonelli ci ha lasciato quest’oggi, giovedì 3 dicembre, all’età di 21 anni appena compiuti da pochi giorni. Il giovane corridore sammarinese era rimasto vittima di un terribile incidente il 15 agosto del 2018. Da allora non aveva più smesso di lottare restando però sempre attaccato alla vita accompagnato in questa dura battaglia dalla famiglia, in particolare dalla mamma Marina, il fratello Mattia, come lui giovane corridore, e i nonni. Quel filo sottile di speranza alla fine si è spezzato.

Michael era stato ricoverato all’Istituto per la sicurezza sociale di San Marino il 30 novembre scorso, dopo che insieme a tutta la sua famiglia era risultato positivo al Covid19. La mamma e il fratello sono stati posti in isolamento a casa, mentre Michael, viste le problematiche del suo caso, era stato subito ricoverato in ospedale. Sono state prese tutte le precauzioni per seguirlo con più scrupolo possibile e lo staff medico ha deciso di portarlo subito in terapia intensiva. In breve tempo purtroppo il quadro clinico è degenerato e Michael, già sofferente, non è riuscito a vincere quest’ultima battaglia troppo dura anche per un guerriero come lui.

Tutta la squadra Mastromarco Sensi Nibali si stringe alla famiglia in questo momento di dolore”.

Una nota di estrema commozione, che allude al calvario vissuto da Michael e dalla sua famiglia dal Ferragosto di due anni fa.

L’incidente in bici di Antonelli il 15 agosto 2018

Era la mattina del 15 agosto 2018, appunto, si correva la Firenze-Viareggio, una classica del ciclismo giovanile nazionale riservata agli Under 23. Le cronache dell’epoca, ricordano il suo drammatico incidente: il gruppo di testa stava affrontando una discesa in località Limestre, nell’Appennino pistoiese, una caduta in un tornante aveva coinvolto diversi corridori. Michael purtroppo ha la peggio: caduto in un burrone, viene recuperato dai soccorritori in condizioni disperate. Ma non si è arreso nessuno, davanti a quel ragazzino: colpito da grave emorragia interna al cervello, Michael venne trasportato all’ospedale fiorentino di Careggi e operato.

Quel ragazzino di San Marino, considerato un gran talento del ciclismo, da quel giorno ha iniziato il suo quotidiano calvario, una lotta per la vita perenne. Le cure e l’amicizia di Vincenzo Nibali e dei suoi compagni non è mai mancata. I suoi compagni del team Alice Bike MyGlass, con cui gareggiava da juniores, hanno corso per due stagioni indossando una catenina a forma di cuore con scritto «Forza Michael», riporta il Corriere della sera.

Grazie al lavoro di medici e l’equipe di fisioterapisti e riabilitatori, Michael era riuscito a riconquistare una certa autonomia e un attaccamento alla vita e alla sua famiglia incredibili. Ma il Covid è stato troppo, anche per lui.

VIRGILIO SPORT | 04-12-2020 11:39

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...